VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
La Starcaster si fa in tre con Squier
La Starcaster si fa in tre con Squier
di [user #116] - pubblicato il

Il classico semihollow degli anni '70 torna con Squier nelle edizioni Affinity, Classic Vibe in stile vintage e Contemporary a circuitazione attiva.
La Starcaster è uno degli astri minori della storia Fender. Giunta per la prima volta sul mercato negli anni ’70, rappresenta l’escursione del colosso californiano nel mondo delle archtop a cassa sottile. I decenni l’hanno resa uno strumento sconosciuto ai più, ma adorato da una precisa nicchia d’utenza, fetta che oggi può riscoprire il fascino della thinline a ponte fisso con tre modelli tra retrò e moderno offerti a prezzi a dir poco accessibili.

La Starcaster si fa in tre con Squier

Due pickup humbucker, body schiacciato di grosse dimensioni e caratteristica paletta dal bordo in bassorilievo, la Starcaster torna al Summer Namm 2019 grazie a Squier con i modelli Affinity, Classic Vibe e Contemporary Acrive.
Finora, Fender le aveva già dedicato alcune riedizioni, puntellando i cataloghi di perle che hanno lasciato il segno della memoria dei fan della categoria. Si ricorda per esempio il ritorno della Starcaster nel 2014 con la gamma Modern Player, made in China a marchio Fender, recensita anche su Accordo in questo articolo.



Le tre Squier attese per l’autunno 2019 condividono buona parte delle caratteristiche tecniche, distinguendosi per scelte estetiche e dettagli funzionali.
Tutte hanno una cassa semihollow in acero laminato e vedono avvitato un manico in acero con profilo a C. In acero è anche la tastiera, che conta 22 fret di tipo narrow tall segnati da dot neri e seminati lungo un diapason da 25,5 pollici.

La Starcaster si fa in tre con Squier

Delle tre, la Affinity può essere considerata il modello base. Per lei, Squier ha scelto un binding nero intorno al body. Il capotasto è in materiale plastico e il raggio della tastiera è di 9,5 pollici.
La paletta conserva il caratteristico contour a bassorilievo, ma rinuncia alla vernice lungo il bordo che gli altri due modelli invece hanno.
L’elettronica, composta da una coppia di humbucker Squier Standard, è completata da un selettore a tre posizioni, un volume e un tono.

La Classic Vibe si rivela più vicina agli standard vintage. Per lei, un binding color crema corre lungo i bordi della cassa e delle buche a effe, strizzando l’occhio al colore più scuro del capotasto in osso. Si aggiunge anche un battipenna sospeso e il manico diventa di un elegante colore ambrato.
I pickup, con cover in metallo, sono dei Fender Wide Range originali e sono abbinati a un’elettronica completa con selettore a tre posizioni, due volumi e due toni per gestire individualmente l’uscita di ogni humbucker.

La Contemporary rappresenta infine una take moderna nell’aspetto quanto nel suono.
La cassa conserva la struttura semihollow ma perde le buche a effe per ridurre la propensione al feedback e per offrire un aspetto più minaccioso, complice la finitura satinata all’uretano contro il gloss degli altri due modelli.
Il capotasto è ora in osso sintetico e il raggio, per assecondare le esigenze dei chitarristi più aggressivi, si appiattisce fino a misurare 12 pollici.
Sulla cassa, due humbucker ceramici Squier SQR entrano in un’elettronica attiva completa di selettore a tre posizioni e due manopole per volume e tono.
Dalla finitura cromata del ponte fisso con relativo stoptail adottata da Affinity e Classic Vibe, l’hardware diventa nero.

La Starcaster si fa in tre con Squier

Sul sito Fender è possibile vedere altre foto e consultare le schede tecniche complete della Starcaster Affinity a questo link, della Classic Vibe a questo indirizzo e della Contemporary Active a questa pagina.
affinity chitarre semiacustiche classic vibe contemporary squier starcaster
Link utili
Starcaster Modern Player in prova su Accordo
Starcaster Classic Vibe sul sito Fender
Starcaster Contemporary Active sul sito Fender
Starcaster Affinity sul sito Fender
Nascondi commenti     9
Loggati per commentare

di Mich [user #46168]
commento del 01/08/2019 ore 12:58:32
Un po' brutte, soprattutto quella con hardware nero, ma la mancanza di buche ad effe mi piace molto!
Chissà se sono strumenti decenti. Quanto costeranno?
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 01/08/2019 ore 14:59:20
Secondo me come linea sono molto riuscite... non riesco a trovare un difetto.
La Contemporary non mi piace, ma le altre due sono molto carine.

Vanno a fare a pugni con le Epiphone Casino e compagnia bella... ci sta.
Hanno stile e carattere... per chi vuole uscire un pò dalla solita scia delle simil-335...

Rispondi
di spillo91 [user #17528]
commento del 01/08/2019 ore 15:32:15
Molto belle, secondo me avranno un bel successo. La classic vibe è stupenda e i pick up non sembrano niente male. Speriamo solo che la qualità costruttiva sia all'altezza: in chitarre di questa fascia non è raro trovare frets taglienti, manici imbarcati, potenziometri rumorosi e compagnia bella
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 01/08/2019 ore 18:29:27
Boh...a me non piacciono per nulla, inoltre al di là del romanticismo di una riedizione (un mezzo flop sembra di capire), non vedo grandi elementi che inducano a preferire questa piuttosto che mille altri "cloni" della Ibanez, Cort, Hagström etc, tra il resto molto ben suonanti.
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706]
commento del 01/08/2019 ore 21:14:3
Scala Fender e tastiera in acero u una semiacustica, già solo questo vale l'esperimento
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 02/08/2019 ore 11:12:51
Sì infatti, sono abbastanza originali nel loro piccolo.
Il problema sarà proprio trovare gente che vuole buttarsi su qualcosa fuori dai soliti standard.
Comunque dal punto di vista sonoro non so... un po' troppo squillanti per i miei gusti, ma andrebbero provate.La brillantezza della tastiera in acero dovrebbe essere compensata in parte dalla cassa acustica, quindi l'idea di base è buona credo...
Rispondi
di Milotic [user #49743]
commento del 04/08/2019 ore 10:46:47
Regalami quella azzurra che anche la più pucciosa
Rispondi
di Mich [user #46168]
commento del 01/08/2019 ore 21:21:31
Quoto, adoro le hagstrom
Rispondi
di Milotic [user #49743]
commento del 04/08/2019 ore 10:45:55
Anch'io
Rispondi
Altro da leggere
Le Fender AM Pro II diventano Thinline in serie limitata
La Lucille che BB King regalò al Papa è all'asta
La Starcaster incontra il punk rock con Tom DeLonge
Elettronica USA e palette a libro per le Epiphone 2024 ispirate a Gibson Custom
Dal Rhodes anni ’70 alla Rickenbacker degli Oasis: esclusività d'epoca all’asta
Pristine: quintessenza Gretsch accessibile
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964