CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP

spaccamaroni
utente #7280 - registrato il 14/04/2005
Città: Sedriano
Genere: Blues, Folk, Rock.
Sono interessato a: Chitarra elettrica, Voce, Chitarra acustica.
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post su People Articoli Annunci

Articoli pubblicati

Marshall Jubilee
di spaccamaroni | 06 marzo 2006 ore 09:06 da (Chitarra)

spaccamaroni scrive: ciao a tutti! Il buon spaccamaroni è tornato per sottoporre un altro dei suoi dubbi esistenziali al popolo di Accordo.it. Il mio topic riguarda uno scambio di opinioni su un eventuale acquisto di un amplificatore e alla convenienza.

Possiedo 2 testate Marshall, una Silver Jubilee 50watt small box dell'87 e una JCM 800 2210 (testa 100watt a 2 canali) dell'85.

Avendo messo loro sopra le mani da poco, non ho ancora avuto il piacere di conoscerli a fondo (sono lontanissimo dal professionista che suona ogni sera...)

Sono comunque contento della pasta del suono della mia Silver "tascabile"; il 2210 mi sembra molto potente e grosso, già buono a volumi umani, anche se forse la dinamica non è spaventosa.

In genere, nella mia semplicità e senza cercare esosità, cerco sempre di avere un suono che faccia trasparire la voce e il calore del legno della mia Les Paul, mi piacciono i suoni distorti e crunchosi ma veri, espressivi. E ovviamente grassi!!

Adoro il suono di Slash e suono principalmente in quel range musicale: rock e grunge.

Detto questo, avendo visto in giro per internet molti commenti positivi e infatuanti sulle Jubilee in generale (e comunque piacendomi la mia silverina) mi rivolgo a chi ne sa e chi le possiede;

vorrei avere dei pareri riguardo all'eventualità dell'acquisto (vendendo però io un ampli, se no ciao...) di una Jubilee 100watt, oppure una Jubilee 100watt Slash, che forse si riesce a trovare a minor prezzo:

- sentite grosse differenze tra una Jube 50 e una da 100watt?

- e riguardo all'800 bicanale?

- consigliate la Slash o la Jubilee originale?

Chi ha voglia risponda, anche condendo i propri pareri con opinioni personali e di "tatto", ancor di più se avete avuto la possibilità di averli o suonarli.

E magari anche indicarmi i prezzi in base al valore, giusto per capire se val la pena o mi conviene starmene buono buono con quello che ho... seeh, e poi? Va beh, so che siete troppo buoni.

Ciao, grazie!

Quali pickup per una LP Standard del 1996?
di spaccamaroni | 15 settembre 2005 ore 10:01 da (Chitarra)

spaccamaroni scrive: ciao a tutti dal buon spaccamaroni! Ho una delle mie domande sonoriche da sottoporre a voi accordist...accordat...ehm, accordiani. Ho una Les Paul standard del 1996, è la MIA chitarra, ma i pick-up (i Gibson di serie, 490R e 498T) non mi sembrano molto all'altezza...non fanno certo schifo, ma non hanno un granchè di vitalità e espressività. Vorrei un suono piu' vivo, ke faccia cantare di piu' la mia chitarra... so ke dipende molto anche dalle dita, va beh...

Visto ke per provare un pick-up con la propria chitarra uno deve per forza compralo e montarcelo sopra, e non avendo io milionate di soldi da investire in esperimenti, chiedo a qualcuno di voi ke avesse un po' d'esperienza con diversi pick-up di consigliarmi nell'acquisto. Vorrei un suono vivo, ma anche grosso, penetrante, espressivo, un pick-up che tiri fuori la voce del legno della chitarra. Sto pensando soprattutto al pick-up al ponte (dove io mi sento piu' esigente) ma ci vorrebbe qualcosa di meno fangoso anche al manico. Nel frattempo sto pensando che in casa ho già un Paf Pro della Di Marzio, potrei provarlo al ponte...

Grazie a tutti quelli che avranno voglia di scrivermi qualcosa! ciao a tutti!

Quanto può essere ritoccato il suono?
di spaccamaroni | 27 aprile 2005 ore 23:49 da (Chitarra)

spaccamaroni scrive: ciao a tutti! E' il mio primo post su questo sito e da poco esperto quale sono mi affido a chi può saperne più di me. la domanda è: Quanto può essere ritoccato il suono che sentiamo nei dischi dai nostri chitarristi preferiti?? per spiegarmi meglio tento di fare qualche esempio. Zakk Wylde ha un gran bel suono: si afferma che usi "solo" un super-overdrive e un chorus davanti ad un jcm 800 e ascoltando il suo sound, mi sembra che ci potrebbe stare, da profano mi sembra di sentire un classico suono da pedalino con le valvolone belle pompate. Poi però mi viene in mente Slash, che ha un suono che oso definire fantastico: secondo voi basta un pick-up seymour duncan dei suoi e un Jubilee e via...? Sono certo che sono molte le possibilità che i professionisti abbiano di ritoccare il loro suono, soprattutto in studio,ma mi chiedo quanto si può intevenire...cioè, potrebbero avere più o meno lo stesso suono senza i rack che noi comuni mortali non abbiamo?

sarebbe per me molto interessante sentire i vostri pareri. ciao!

Cerca Utente
Seguici anche su:
People
Zucchero: l'11 dicembre esce la versione Deluxe di “D.O.C.”
Vertigine: intervista agli Altarboy
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
Il Volo celebra il Maestro Ennio Morricone in un evento eccezionale il...
EleMent Series: i microfoni USB di Mackie
Taurus Stomp-Head ora con IR Celestion
De Gregori: cancellati i concerti di “Off The Record”
Morgan: uscirà il 19 novembre “L'audiolibro di Morgan”
AC/DC: online il video di “Shot In The Dark”
Webinar di presentazione dei microfoni Shure DuraPlex
Pubblicità nei video, la scoperta dell’acqua calda
Roland V-Drums TD-07KV: compatta, potente e versatile
MV7: podcast facile da Shure
85 Private Stock per i 35 anni di PRS
Leo Meconi: esce venerdì 30 ottobre il nuovo singolo “Angels and Ou...








Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964