CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Patch cables

di [user #22654] - pubblicato il
Cavi, cavetti e connettori... Una roba apparentemente ininfluente ma piuttosto importante alla prova pratica. Più o meno tutti siamo passati dalla sporca (mezza) dozzina arcobaleno, poi chi per un motivo, chi per un altro, si è passati ad altro.

Patch cables

Qualcuno si è buttato sul fai-da-te, altri sui solderless, qualcuno sui cinesoni, altri sui costosi cavetti boutique. Personalmente, dopo esser passato per Bespeco, son approdato al fai da te con un qualche metro di buon cavo Sommer e i classici jack angolati. Poi ho provato, aiutando un amico, una dozzina di cavi assemblati con connettori di tipo "pancake" e, per finire, proprio oggi ho acquistato un pugno di Rockboard (by Warwick) Flat Patch da 10 e 30cm. Il nuovo acquisto si è reso necessario visto che sto assemblando una piccolissima pedaliera (roba da stare in uno zainetto) con pedali dal costo tra i 15 e i 30 euro. 

Patch cables

CONTINUA...
Dello stesso autore
Mogano
Manouche
Vacanze
Back to the roots...
Due buoni motivi...
Qualche pensiero sparso riguardo a "A Star is Born...
Vivisezione
Recording
Loggati per commentare

di aleck [user #22654]
commento del 27/06/2018 ore 18:49:17
CONTINUO...

Come sempre prima di un nuovo acquisto, la mia ricerca è partita dai più importanti negozi online. Le proposte erano, fondamentalmente, quelle di sempre: jack "saldati" (con classico a pipa o pancake), jack "stampati" (con carcassa in gomma), solderless (a innesto o con vitina) e, forse vera novità, almeno per me, questi nuovi cavi "flat".

La ricerca sul web mi ha condotto, poi, a questo interessantissimo video: vai al link

Il risultato, fondamentalmente, era questo: in fatto di "trasparenza" e capacità di preservare il segnale, molti economici riservano belle sorprese, mentre molti costosi ne riservano in negativo; in fatto di isolamento, indipendentemente dal prezzo, alcuni vanno molto male, altri benino, altri molto bene.

Preso dalla curiosità sono stato in negozio dove ho avuto modo di scegliere tra il più classico dei Rockcable (vai al link ; 3 euro l'uno), i già citati Rockboard flat (5 euro l'uno), i Roland (8 euro l'uno), i Planet Waves (16 euro l'uno) e diversi altri cavi "premium" dai 20 euro l'uno in su. La scelta è ricaduta, infine, sui Rockboard, più che altro per una mera questione di volumi: sono davvero davvero davvero (!) compatti.

A questo punto, però, la curiosità mi ha preso e ho voluto fare un po' di confronti. Per farlo ho dovuto scomodare un paio di amici e alla fine son riuscito a mettere assieme un paio di Monster Cables, un paio di Mogami, i Sommer e i Bespeco della mia pedaliera "ufficiale" e i nuovi arrivati. Che dire, le impressioni del video già linkato sono state confermate! La vera differenza che ho potuto avvertire riguardava le alte frequenze: con i cavi "costosi" erano lievemente attenuate, con quelli più economici, Rockboard in testa, lo spettro sonoro era tutto lì, esattamente come se tra me e l'ampli ci fosse solo il fidato Sommer Spirit XXL da 3m.

A questo punto ho proprio difficoltà a comprendere: perchè spendere vagonate di soldi su cavetteria dalla capacità (pF/m) elevatissima e dall'isolamento precario quando a prezzi infinitamente più bassi (quasi 1/10, in qualche caso) ci sono cavi con altrettanti difetti e, a volte, qualche pregio (come nel caso dell'induttanza)? Perchè tantissima gente è letteralmente pazza per Monster Cables o i Mogami?
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 27/06/2018 ore 19:31:56
Li uso anche io però preferisco gli ebs pcf
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 27/06/2018 ore 19:33:06
Non li ho provati, dal test del video sembrano migliori in quanto a isolamento :-)
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 27/06/2018 ore 19:36:08
Ci sta, non sto tanto dietro a queste cose, le differenze tra cavi milionari e cavi proletari non l'ho mai sentita molto ahahah, diciamo che sono sempre andato nel mezzo.
Preferisco gli ebs per la forma, per il resto non trovo differenze.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 27/06/2018 ore 20:22:09
In passato, per dirla con finezza, me ne sbattevo altamente. Poi ho deciso di ricredermi quando son passato alla Flying V: gran parte dei cavi cheap che avevo per casa la facevano suonare completamente ovattata e spenta. Ne ho provati diversi e ho trovato il giusto equilibrio con cavi Sommer Spirit XXL: 13-16 euro per 3-5 metri, già assemblati con degli ottimi jack anti-strappo, una buona capacità di 86pF/m e una buona flessibilità. Alla fine ci vado a risparmiare perché un cavo mi dura molto di più rispetto ai cavi da 4-5 euro che usavo prima e, soprattutto, permettono agli alti della Flying V di venire fuori. Sommer Spirit LLX ancora meglio, ma spendere 25 euro per 3m di cavo per me è già troppo. Tutto sta a trovare il giusto equilibrio :-) I cavi "boutique", sarà un mio limite, non li capisco: o costano solo troppo o, alla peggio, vanno anche peggio di molti economici :-D
Rispondi
di coldshot [user #15902]
commento del 27/06/2018 ore 20:50:56
Io da qualche anno uso i fender performance cable, mi trovo molto bene.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 28/06/2018 ore 11:57:24
Ciao, anch'io dopo aver sperimentato cavi "di qualità" a prezzi elevati ho voluto provare materiale più abbordabile (Rockboard, Ebs ed anche Harley benton) e devo dire che non mi trovo affatto male. Ovviamente molto dipende da quanto si strapazzano i cavi, ma il suono della mia pedaliera con cavi rockboard, assemblata e mai più toccata, resiste da un paio di anni inalterato. Per lo stesso motivo preferisco spendere qualcos ain più per i cavi da chitarra a pedaliera e da questa all'ampli, che patiscono maggiore logoramento d'uso. Però anche qui ho trovato un ottimo cavo nell'harley benton GC (circa 8 euro il 6m) resistente ed anche esteticamnete pregevole.
Ciao
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 28/06/2018 ore 12:04:16
Da provare! I jack Amphenol li ho usati spesso per il fai-da-te e secondo me sono tra i migliori per rapporto qualità/prezzo... Bisognerebbe vedere le caratteristiche elettriche del cavo, ma per quel che costa se è solido va benissimo!

Per grandi linee concordo con te: sui cavi da pedaliera, per uso statico, si può risparmiare; sui cavi "lunghi", soggetti a maggiore stress meccanico, meglio spendere "il giusto"... Stando attenti anche lì a non spendere "troppo", perché 60 euro di cavo non sono necessariamente migliori di 15 cucuzze. :-)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Preamplificatori da sogno: Rockett Revolver
Switchblade Pro: somma, commuta, inverti con uno switch
Looperboard: loop station avanzata da HeadRush
Nembrini Audio PSA1000 Analog Saturation Unit e PSA1000Jr
Slö: riverbero Multi Texture
Anche Way Huge nella guerra dei Klon
L'ottava edizione di Piano Milano City
Game Of Thrones suona Fender
Carbon Copy aggiornato e in miniatura
Brian Johnson tornerà in tour con gli AC/DC
Batteristi al centro dell'attenzione
MOD 5: patch bay e IR loader in pedaliera
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Schertler in Italia con Aramini
Godin fa ascoltare le sue prime acustiche

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964