CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Namm 2014 - Danelectro
Le Danelectro hanno la fama di essere chitarre estremamente economiche, ma caratterizzate da un sound unico, incarnato alla perfezione dallo storico modello DC59. La chitarra torna anche per il 2014 in una singolare versione new old stock a prezzo stracciato. Continua...
di redazione [user #116]
6
Namm 2013 - Danelectro
A dominare lo stand Danelectro al Winter Namm Show 2013 è la finitura a squama di alligatore, ripescata dagli anni '60 per rivestire alcuni dei più significativi modelli del nuovo catalogo. Nel frattempo, tornano storici strumenti come la DC59, la Baritone e il basso Longhorn. Continua...
di redazione [user #116]
9
Tornano i Danelectro Hodad
Danelectro dà una rispolverata al suo design Hodad. Chitarre e bassi si spogliano del Bigsby e delle finiture brillantinate preferendo ponti fissi, vernici metallizzate, single coil per i bassi, doppiette di lipstick in serie per le chitarre. Continua...
di redazione [user #116]
1
Le baritone TIC-TAC Danelectro e Fender VI
La prima fu prodotta dalla Danelectro nel 1958 con i soliti materiali economici utilizzati anche per le altre chitarre elettriche prodotte dalla casa, cioè la masonite per il body e il semplicissimo ponte attaccacorde con striscia di palissandro fissata inferiormente con una vite sola, mentre per il pickup si usò il solito Lipstick, uno solo al manico. Continua...
di FBASS [user #22255]
27
Danelectro Original Special '59 - Chitarre febbraio 2011
A volte, per trovare il proprio spazio è sufficiente spostarsi un po' più in là e allontanarsi dalla folla. È vero che dove c'è molta gente è probabile che ci siano le cose migliori, ma in qualche caso cercare modi nuovi, usare soluzioni diverse, proporre modalità innovative, può avere un senso. Qualche esempio? Smart (un modo diverso di essere automobile), iPhone (un modo diverso di essere telefono), iPad (un modo diverso di essere computer). Continua...
di Emiliano Girolami [user #13]
52
Tre chitarre in tre giorni
Per una serie di combinazioni più o meno fortuite, recentemente a casa mia sono arrivati tre nuove ospiti nell’intervallo di tre giorni. Sono tre chitarre abbastanza diverse tra loro: Una Danelectro 59 Reissue, una Epiphone Emperor e una Westone Concord II-t. Tutte chitarre più o meno economiche, come piacciono a me, sia per compensare la scarsa disponibilità finanziaria, sia perché adoro smanettare tra pick-up, wiring e set-up in generale. Continua...
di ADayDrive [user #12502]
20
Daisy Rock, Danelectro, G&L
A volte un po' schiaciati dai colossi come Fender, Ibanez, PRS, Taylor, eccetera, si trovano al Namm gli stand di aziende che propongono strumenti altrettanto interessanti, anche se meno diffusi. Ecco a voi le gallery di tre aziende minori per superficie espositiva e clamore, ma non certo per creatività e interesse. Daisy Rock (marchio di proprietà Fender dedicato alle chitarriste, ma gustosissimo anche per i maschietti), Danelectro (con le sue magnifiche repliche anni '60 e i pedali belli ed economici) e la classica G&L, azienda ormai storica creata negli anni '80 da Leo Fender e George Fullerton, considerata da molti come la vera eredità dei due maestri per non aver mai accettato di scendere a compromessi con la qualità. Continua...
di alberto biraghi [user #3]
33
Dalelectro Cool Cat Transparent e Vibe
Salve a tutti, Vorrei parlarvi dei due pedali da me acquistati qualche giorno fa,entrambi della serie Cool Cat di casa Danelectro. Entrambi si presentano con case in metallo (dalle foto sembra plastica), sono simpatici da vedere grazie alla particolare forma ed i colori. Nella scatola si trovano oltre che le istruzioni,con alcuni consigli su come regolare i parametri dei pedali,la garanzia e dei simpatici adesivi della Danelectro;assieme ai pedali viene fornita anche la pila (sempre marcata Danelectro). Entrambi sono true-bypass. Continua...
di Fluido [user #15539]
40
Danelectro DC 59: pochi (soldi) ma buoni (suoni)
Salve a tutti cari accordiani! Stavolta si parla di lei,lei che abbiamo relegato troppo spesso a commenti o post sui diari,perche' chissa'..forse faceva "sfigato" parlare di una chitarra cosi' quando sulla homepage svettano i top strasupermegaultrafiammati di Tom Anderson,PRS,in questi giorni Music Man,ma io non credo che la signorina abbia qualcosa da invidiare loro in termini di personalita'..certo e' fatta con un bel top in legno multistrato coperto con colorante per fondi di navi,e' vuota dentro e non perche' ha le camere tonali,ma perche' riempirla costava troppo,ha i pick up che non sono altro che dei tubetti metallici un tempo usati per il rossetto delle donzelle,ma che su questa chitarra si tramutarono magicamente in pick-up. Continua...
di les stratodan [user #12933]
103
Danelectro Fab Distortion
Oggi dopo pochi giorni di attesa, finalmente mi arriva a casa il pacchettino dall'inghilterra con dentro il piccolo pedale della danelectro. Pagato la modica cifra di 19 euro e 72 centesimi spedizione inclusa. Che dire, ho subito fatto scaldare le valvole al mio Laney LC 30 II che non adoro per la sua distorsione intrinseca e piazzo davanti al canale pulito il buffo aggeggio plasticoso made in China. Continua...
di brozio77 [user #10423]
41
Danelectro FAB Flange
Buongiorno e buon inizio d’ anno a tutti gli accordiani! Come di consueto accade quando si acquista qualcosa per corrispondenza sotto le feste, si spera di ricevere il pacco per Natale invece non ti arriva neanche per la Befana e così ti accontenti di scartarlo in qualsiasi giorno arriva riproponendoti un po’ di quell’atmosfera natalizia fuori luogo sotto losguardo di sufficienza di tua moglie la quale, invece, si chiede quand’è che metterai la testa a posto visto che oramai non sei più un bambino? Eccomi qui a recensire l’ennesimo pedalino della casa americana Danelectro a cui ormai sono affezionato per qualità e convenienza dei prodotti. Continua...
di vinnij4 [user #15879]
32
Danelectro French Fries
Eccomi di nuovo alle prese con il classico semplice minimale pacchetto Danelectro. Devo dire che sarà perchè gli oggetti acquistati su internet costano poco, sarà perchè l0' attesa ce li fa sembrare ancora più belli, io mi ritrovo a recensire nuovamente un prodotto Danelectro di cui sono entusiasta. Premetto che, l' Auto Wha che vi presento è esattamente ciò che cercavo e che, inserito in una catena dallo stesso equilibrio economico (l' ampli, la chitarra etc.) fa il suo bel figurone. Continua...
di vinnij4 [user #15879]
3
Il rock, la molla, il chip e i pazzi surfisti! Danelectro Spring king
Ovviamente su un palco o in una registrazione bisogna sempre un po' litigare con il fonico per l'omogenia sonora. Se ve ne fregate è male, dopotutto, il fonico sia in live che in studio cerca di lavorare per voi. Ma se riuscite a patteggiare o addirittura riuscite a intendervi con il fonico i risultati ci saranno eccome! Ora veniamo al grosso. Fin da quando suonavo attraverso il mio primo ampli Marshall valvestate tutto scassato valvestate adoro le molle! poi ho scoperto dei veri amplificatori che aimè non le possedevano ....un jcm800 w100 Bass..( sono un chitarrista ).. ed ultimamente un jcm 800 combo molto più comodo e ugualmente potente..anzi molto più agressivo..e chitarristico ma quello è un'altro argomento.. il problema non era la molla o il DSP ma la totale assenza di reverbero!!! Continua...
di davor007 [user #13294]
21
Danelectro Corned beef reverb
Salve a tutti. Vorrei spendere poche righe per sengalare una pedalina Danelectro di cui sono praticolarmente orgoglioso. Premetto come sempre di non essere un professionista ma un hobbista, nel senso che suono la chitarra solo nel tempo libero e quando posso con altri padri come me ci riuniamo mentre le figlie studiano (si fa per dire) a suonare un po' di blues. Detto ciò, passiamo all' amata pedalina Danelectro corned beef reverb il cui nome credo sia dovuto alle strane forme cui la Danelectro da ai suoi strumenti. In realtà il nome, richiamando le corna, ed il manzo, mi aveva fatto pensare molto alla "bufala" considerato anche il prezzo comprese le spese di spedizione (28 euro circa). Continua...
di vinnij4 [user #15879]
14
Modificare un Danelectro Cool Cat per usare l'alimentatore a 9 volt?
salve a tutti possiedo da poco tempo un danelectro cool cat , chorus, del quale sono molto soddisfatto dal punto di vista del sound , usandolo però sono andato incontro al seguente problema: è un mangia batterie!!!! il mio pedale è una vecchia versione che richiede alimentazione a 18v oppure due batterie; per esigenze di spazio ho preferito utilizzarlo con le batterie ma le fa fuori in troppo poco tempo ;Visto che alimento gran parte dei restanti pedali tramite il multi-cavetto della boss collegato al noise suppressor e visto che le prese boss e danelectro sono compatibili vorrei sapere se è possibile modificare il danelectro per farlo funzionare a 9v come i boss anzicchè a 18v. Grazie in anticipo a chi mi risponderà:-) Continua...
di fattore k [user #8261]
4
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
The Aristocrats: briciole del live a Napoli
Yamaha Stagepas 1K: la tecnologia e la leggerezza
Plethora X5: è arrivata la Toneprint Pedalboard
La rock Jam italiana di Riccardo Rizzi
Un setup portatile, senza compromessi
Le Roland V-Drums ammiccano all’acustico
Migliora i tuoi accompagnamenti: Sincero
Rider Pro: la Strat moderna di Soundsation in prova
Giovedì, chiedilo agli Aristocrats
Z Wreck di Dr Z è ora disponibile in formato Junior
LAA Custom - Germanium Fuzz MKII
Steve Vai presenta Pia
Yamaha rinnova la NX Series in nylon
Cool Gear Monday: la Stratocaster #0001 di David Gilmour
Fantom è il nuovo P90 DiMarzio

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964