VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Capotasti Black TusQ XL
Capotasti Black TusQ XL
di [user #12445] - pubblicato il

Black TusQ XL è un materiale composito prodotto da GraphTech. La linea di prodotti, specifici per chitarra e basso, prevede ponti per acustica, capotasti e accessori rivolti a migliorare il suono e la suonabilità generale dello strumento.
Black TusQ XL è un materiale composito prodotto da GraphTech. La linea di prodotti, specifici per chitarra e basso, prevede ponti per acustica, capotasti e accessori rivolti a migliorare il suono e la suonabilità generale dello strumento.
I capotasti in Black TusQ XL sono autolubrificanti e il materiale utilizzato è una mescola di TusQ, l'avorio artificiale utilizzato già da molti anni dal classico colore chiaro, teflon e Politetrafluoroetilene (Ptfe).
Il Ptfe è considerato la sostanza più scivolosa esistente, ben oltre la grafite e garantisce la massima scorrevolezza della corda.

Capotasti Black TusQ XL

I classici capotasti, normalmente impiegati nella produzione di massa, tendono a far aggrappare la corda all'interno degli slot, creando difficoltà nell'accordatura e tenuta della stessa, creando problemi nell'utilizzo della leva e nei bending.
La formula di questo materiale permette di migliorare l'accordatura dello strumento e la scorrevolezza delle corde all'interno degli slot, in modo da trasmettere al meglio le vibrazioni delle corde e migliorare il suono delle note.
Il Black TusQ XL è facile da lavorare e viene offerto per sei e sette corde, oltre che per basso a quattro e cinque corde, nei modelli slotted per strumenti in stile Fender e regolari in stile Gibson.

Capotasti Black TusQ XL

Installazione
Si consiglia di allentare le corde e posizionarle ai lati del manico per mantenere i punti di riferimento, quindi rimuovere il capotasto esistente.
Collocare il capotasto Black TusQ XL senza sforzare ed eventualmente assottigliando i lati per farlo aderire alla tastiera, dopodiché alloggiare Mi basso e cantino avendo cura di centrare le corde nella loro posizione corretta.
Ora bisogna misurare l'altezza del capotasto premendo al terzo tasto e controllando la distanza fra le corde e il primo tasto.

Capotasti Black TusQ XL

La casa propone misure in pollici precise, .010" al mi basso e .006" al cantino. Con l'aiuto di un plettro è facile notare il gap.
Dopo aver limato il fondo del capotasto fino all'altezza voluta, con una matita vanno segnati i bordi all'esatta larghezza della tastiera, quindi il capotasto va smontato e levigato alla misura desiderata.

Capotasti Black TusQ XL

Per levigare si potrà usare della carta abrasiva a grana grossa e poi fine. In alternativa, una lima piatta per ferro sarà eccellente, tenendo sempre come riferimento l'altezza del capotasto originale.
accessori fai da te graph tech tutorial
Link utili
Black TusQ XL
GraphTech
Mostra commenti     13
Altro da leggere
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Truss rod: storia, segreti e consigli per regolarlo al meglio
L'Imperfetta: storia di una thinline diversa da tutte
GraphTech rivoluziona il Floyd Rose con un capotasto non bloccante
Taylor Beacon: in prova il multi-tool da paletta
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964