HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Doug Aldrich: tecnica, fraseggio e tante dritte sul suono
Doug Aldrich: tecnica, fraseggio e tante dritte sul suono
di [user #116] - pubblicato il

Torna Doug Aldrich tra le pagine di Accordo. Aldrich è un gigante della chitarra rock che ha suonato, tra i tanti, con con Whitesnake e Dio. Lo abbiamo incontrato al Namm dove si esibiva per gli italiani Baroni Lab Amplificatori e Gurus Amp e ci siamo fatti dare qualche dritta su alcuni elementi decisivi per ogni chitarrista: cura del suono e scelta dello strumento.

Doug Aldrich appartiene a quella generazione chitarristica fiorita nell’immediato dopo Van Halen che, pur avendone assimilato i chop e i concetti innovativi, non si è mai abbandonata allo shred metal ma ha coltivato un chitarrismo più vicino alla tradizione rock blues,  capace di impennate stilistiche variegati, a volte quasi funkeggianti.
Velocità, ottima articolazione meccanica della pennata e uno straordinario groove sul fraseggio sono gli elementi che caratterizzano il suo stile, sanguigno e sempre melodico. In passato abbiamo ospitato su Accordo alcune sue lezioni incentrate sulla scala pentatonica.
Nell'attesa di leggere le sue prossime pillole didattiche dedicate alla ricerca del suono e la cura da spendere nella scelta del proprio strumento, ripassiamo le più significative e seguite.

Doug Aldrich: tecnica, fraseggio e tante dritte sul suono

Doug Aldrich: pentatonica, corde a vuoto e pennata alternata
Una preziosa lezione dedicata all'affinamento della tecnica: sotto la lente del microscopio la pennata alternata e alcuni esercizi che mettono in gioco la scala pentatonica e le corde a vuoto. Materiale perfetto per ottimizzare aspetti importanti come timing, tecnica del muting e coordinazione. (Clicca per la lezione)

Doug Aldrich: come arricchire la scala pentatonica
Cinque irresistibili fraseggi per vivacizzare il fraseggio pentatonico sugli accordi di Dominante. L’idea è quella di arricchire la scala pentatonica con le altre note del modo a cui si sta facendo riferimento, il Misolidio. Da qui, si integreranno anche le note blues e si creeranno delle avvincenti sovrapposizioni di pentatatonica maggiore e minore. (Clicca per la lezione)

dough aldrich lezioni
Link utili
La pagina di Doug Aldrich
Doug Aldrich sul sito di Baroni Lab
Il sito di Gurus Amp
Altro da leggere
Pubblicità
Vai: chi suona ciò che non ama, finirà per sentirsi un...
Blues: come utilizzare gli arpeggi...
Robben Ford: blues e minore melodica...
Michael Angelo: arpeggi acrobatici...
Pubblicità
Doug Aldrich: pentatonica, corde a vuoto e pennata alternata...
Doug Aldrich: come arricchire la scala pentatonica...
Paul Gilbert: perchè il blues è meglio del metal...
Il suono di chitarra dei miei sogni. Parola di Johnston...
Nick Johnston: esercizi, pattern & fraseggi in legato...
25 anni di servitù della gleba...
Commenti
di Ghesboro [user #47283] - commento del 07/02/2018 ore 12:38:14
"Doug Aldrich appartiene a quella generazione chitarristica fiorita nell’immediato dopo Van Halen che, pur avendone assimilato i chop e i concetti innovativi, non si è mai abbandonata allo shred metal " in realtà ai tempi di Lion e Bad Moon Rising era proprio un heavy metallaro, solo dopo si è dato ad una varsione più "rockblues" dello shred.
Rispondi
di adriphoenix [user #11414] - commento del 07/02/2018 ore 22:49:29
Doug è tanta, tanta roba. Molto felice che torni a dare preziosi consigli su Accordo!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Ricky Portera e l'assolo de "L'Ultima Luna" di Dalla
Sul palco con Max Rosati
Quando il batterista è diventato protagonista
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964