DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Bumerang: fusion che picchia forte
Bumerang: fusion che picchia forte
di [user #116] - pubblicato il

Si chiama Bumerang, ed è un power trio che suona dell’ottima fusion con una robusta scorza rock. Capitanata da Richard Hallebeek, guru della chitarra fusion europea, la formazione vede Lorenzo Feliciati al basso e Niels Voskuil alla batteria. Il loro omonimo album di debutto uscirà il prossimo 1 novembre.

Forza dei Bumerang è stata la tenacia nel costruire un album di fusion che non si limita a immortalare su nastro jam e improvvisazioni fiume. Ci sono strutture, arrangiamenti e un ricco lavoro di sovra incisioni con synth, chitarre ed elettronica che valorizzano songwriting, atmosfere e soprattutto l’impatto sonoro del disco. Il rock, addirittura l’heavy rock, pare l’ingrediente decisivo nel dare originalità al raffinato impianto jazz e progressive dal quale sembrano provenire Hallebeek e Feliciati. 

Bumerang: fusion che picchia forte

Complice il drumming solido e concreto di Voskuil quanto i Bumerang ci danno dentro picchiano sul serio con groove, suono e riff di grande impatto. Proprio grazie a questo fiero carattere aggressivo, le aperture più oniriche e sperimentali (forse in questo affiora il tratto stilistico di Feliciati) arrivano come oasi distensive che rendono sempre avvincente l’ascolto.
Il solismo di Hallebeek è sopraffino: una sorta di enciclopedia vivente della chitarra fusion che ha frullato assieme in un suo stile peculiare elementi di Holdsworth, Henderson, Gambale e Garsed. Il portamento ritmico di tutto il disco è massiccio e impreziosito dal suono enorme di Feliciati capace di essere ora monolito ora virtuosistico nelle digressioni soliste e di cesellatura ritmica. Torneremo presto con un approfondimento su questo lavoro.
Il disco è già ordinabile in PRE ORDER a questo LINK.

bumerang dischi lorenzo feliciati niels voskuil richard hallebeek
Link utili
Acquista Bumerang
II sito di Richard Hallebeek
Il sito di Lorenzo Feliciati
Nascondi commenti     1
Loggati per commentare

di frankpoogy [user #45097]
commento del 30/10/2020 ore 21:12:36
Di fusion conosco e capisco ancor meno, ma gli spezzoni dei brani mi sono garbati parecchio... Bravi
Rispondi
Altro da leggere
I due che suonano in cinque
The Aristocrats: rock che resuscita la fusion
Ellade Bandini & le spazzole di Paolo Conte
In cinque come i King Crimson
Lorenzo Feliciati: "Koi", musica di fusione
Icefish: progressive da super eroi
Pierpaolo Ranieri: curiosità, ascolto e studio per crescere nella musica
Roberto Gualdi: "Andare a tempo. Predisposizione o formazione?"
"Life" il disco di Federico Malaman
The Framers: il jazz contemporaneo racconta la pittura
The Major Scale: il libro di Federico Malaman
Federico Malaman: il Ritmo nell'improvvisazione
"Rumble" il nuovo lavoro di Lorenzo Feliciati
"I am a Peacock": intervista a Pierpaolo Ranieri
The Framers: un groove sull'orlo del precipizio
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Blanco non sente la voce e sfascia tutto: povera stella
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964