CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
La GAS e il pensiero magico
La GAS e il pensiero magico
di [user #50760] - pubblicato il

Della chitarra ci affascina anche la dimensione di “illimitata indefinitezza” in cui ci proietta. Voglio dire, mentre coviamo l’insopprimibile desiderio di questo o quello strumento, mentre suggiamo da Youtube video comparativi di overdrive progettati per svoltarci la vita o di combo da 1W evidentemente pensati per darci quel suono lì ma proprio quello, ecco in quei momenti siamo attraversati da una sorta di corrente elettrica ad alto voltaggio, quel tipo di tensione che rende febbrili i pomeriggi dei bambini di sei anni dalla metà di dicembre fino alla mattina del 25.
 
In quei momenti tutto può essere, tutto può accadere. Come l’aeroplanino giocattolo che, almeno nello spot tv, vola davvero, anche quella chitarra tra le nostre mani potrebbe far cambiare dimensione al nostro playing e, in definitiva, alla nostra esistenza. Ecco, i bambini e i giocattoli: tra noi e il gearc’è spesso quel rapporto lì. Vedo tuttora pacati professionisti cinquantenni, avvezzi nel quotidiano ad approvare budget imponenti o a gestire flussi di cassa a sette zeri, doversi allentare la cravatta perché hanno comprato su Thomann un pedale da euro 39 e ne attendono inquieti la consegna. Di un caro amico, mite e controllato, ricordo il volto trasfigurato di collera perché non era riuscito ad aggiudicarsi su un sito di annunci un piccolo valvolare cinese. Chissà cosa ci prende in quei momenti, e dire che ne abbiamo viste parecchie, abbiamo passato decenni a comprare, a rivendere, a sentirci a volte scafati affaristi dell’internet e altre volte ingenui, turlupinati babbei. 

La GAS e il pensiero magico

Eppure la frenesia non ci molla, magari sembrava spenta ma poi eccola tornare a mordere a distanza di anni, con il suo carico di ammaliante potenzialità: e se davvero quella made in Japan tra le nostre mani fosse come la spada di Godric Grifondoro, anzi, come una katana di Hattori Hanzo? Mai che ci poniamo seriamente la domanda: non è che il tizio la vende perché non è tutta ’sta meraviglia? No, questa considerazione non la facciamo perché di magico non ha assolutamente nulla. E noi siamo adulti, sì, ma solo sulla carta d’identità.

La GAS e il pensiero magico
gas
Nascondi commenti     44
Loggati per commentare

di kitestra78 [user #30170]
commento del 16/02/2022 ore 16:25:04
Ahahaha, bellissimo!
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 16/02/2022 ore 16:28:48
È verissimo.....quando si tratta di strumenti nuovi o affini, torniamo bambini....la differenza la fa solo l'anagrafe ma le sensazioni sono le stesse.. noi pseudo-musicisti siamo rimasti bambini ....
Rispondi
di strimp [user #13472]
commento del 16/02/2022 ore 16:34:3
Who doesn't like to play?
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 16/02/2022 ore 16:46:12
Soprattutto se ti trovi sotto un muro di Fender
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 16/02/2022 ore 18:32:13
E ti accorgi che non c’è un valido motivo per cui non dovresti averle tutte
Rispondi
di Arch [user #51394]
commento del 16/02/2022 ore 17:05:14
Febbraio 2021, piena emergenza covid e zone rosse ovunque. A seguito di alcune vicende poco piacevoli decido di regalarmi una chitarra. Una seria (strato american standard) ce l'ho, ma se dovessi ricominciare a suonare in gruppo (cosa che ho fatto) me ne serve una seconda, sempre seria ovviamente (l'ibanez GRG è stata ceduta infatti per fare posto in casa).

Cosa ci può essere di meglio di una seconda strato? Niente, ovviamente.
La cosa mi sfugge di mano, non tanto perché ho affrontato una spesa assurda, tanto per la ricerca spasmodica e maniacale che ho impiegato per trovare lei.

Sono innamorato di Clapton ma una Blackie sarebbe stata troppo banale. Allora mi è tornata in mente la storia della Brownie, la Layla-strat, la chitarra usata per comporre l'album Layla appunto con tutta la storia d'amore che c'era sotto. Non potevo non prenderla.
Allora sono partite ricerche su ricerche, foto su internet, live, siti con tutte le caratteristiche fino all'ultima vite, perché cavolo non posso mica prenderla col battipenna a 11 fori?!
Trovo che la chitarra con le caratteristiche più simile in assoluto è fuori produzione, cerco sull'usato, scrivo anche ai negozi (non si sa mai, magari ne hanno una in magazzino).
Finalmente ne salta fuori una! E che diavolo, ha cambiato i tasti con i jumbo! Non è più la stessa cosa! Torno a cercare e finalmente la trovo. Il tizio non vuole spedire, gli mando il corriere già incaricato da me a casa, dammi sta cavolo di chitarra per Diana!

Ora la mia Layla è con me a casa e ne sono felice, stavolta però la gas non l'ho soddisfatta per dire: "ah cavoli adesso vedi come suono alla Clapton!".
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 16/02/2022 ore 18:28:29
Amo le storie romantiche con finale dolceamaro
Rispondi
di Arch [user #51394]
commento del 16/02/2022 ore 18:29:27
Poco dolce, molto amaro : )
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 16/02/2022 ore 18:52:15
Mi sono perdutamente innamorato della (introvabile) PRS custom 24 35th anniversary hybrid hardware. Le uniche tre sono tutte all'estero e veleggiano sui 5.000 euro. Mia moglie è un tesoro, mi dice "compra, compra" poi conclude "però ne vendi due delle tue...". Non ce la posso fare. Se voglio un altro figlio mica svendo gli altri, no?!
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 16/02/2022 ore 18:55:16
Non vedo errori :)
Rispondi
di maddog [user #21222]
commento del 16/02/2022 ore 22:18:02
Bell'articolo che capita a fagiulo, ho passato i sassanta da un po, ho gia, tra le altre, tre ottime Les Paul, adesso sto in fissa con una glod top con i p90. Ma è mai possibile? Help me.
Rispondi
di Amaranto utente non più registrato
commento del 16/02/2022 ore 23:45:40
Penso che la GAS nasca da plurifattori, in primis dal bimbo che c'e' in noi ok, poi pero' arriva quel contorno fatto di oggetti impossibili veri e propri che a vederli fanno letteralmente sbrilluccicare gli occhi come del resto in tutte le altre cose, senza scordare pero' che i tempi sono cambiati, ci stiamo allontanando sempre piu' dalla storia che fu, dal principio, dalla mitica 0001, con cui si inizio' ad usare l'elettrico nella musica (a proposito di chitarre ) di quelli che oggi a giochi quasi fatti, definiamo i nostri Guitar Heroes e dove appunto oggi nell'era informatica dove in ogni secondo di ogni ora di ogni giorno di nostra vita ci proiettano su mini o maxi schermi di Smartphone e Pc incredibili racconti di storie passate farciti con listini sempre aggiornati di tutte le novita' in uscita, cosa che un tempo che fu, potevi vederli solo esposti nelle vetrine dei negozi.. allora la Gas non mancava ma era giocoforza leggermente contenuta cosa oggi quasi impossibile ritrovandoci continuamente in quel quotidiano a combattere e cercare di istruire quella parte di noi chiamata dito indice che se non tenuto a bada rischia di fare danni pigiando continuamente quel maledetto tasto Enter per vedere apparire la magica scritta.... Grazie per aver effettuato l'ordine... Un momento, un attimo nel tempo dove tutto passa per la testa, l'adrenalina sale portandosi dietro l'unico vero quesito che segue subito dopo, e cioe'... e chi glielo dice ora ? ..e qui le strade si dividono in due carreggiate telegrafiche ben distinte,.. la prima, Ok tuttp bene, trovata giusta scusa pericolo scampato..STOP. . La seconda... Stupido idiota sei fottuto fai le valige e inizia a correre ...STOP .. Io fortunatamente ho risolto con una terza strada... Ho sposato una musicista ..STOP 😉✌😜
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 17/02/2022 ore 09:27:39
È bello sapere che non siamo soli.....per cercare di guarire dalla GAS basterebbe creare un gruppo tipo "chitarristi anonimi"......a turno ognuno racconta la sua esperienza..."mi chiamo E.F., e sono sobrio da 3 giorni (cioè 3 giorni che non faccio un ordine di acquisto)"
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 17/02/2022 ore 09:42:06
Sarebbe bello, potremmo sederci tutti in cerchio e applaudirci vicendevolmente per i NON acquisti. Del resto, o ci capiamo tra noi o non ci capisce nessuno
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 04/03/2022 ore 06:54:44
Enrico, sei tutti noi
Rispondi
di Floyd [user #143]
commento del 17/02/2022 ore 13:08:48
Forte! fa ridere, ma è proprio la verità :-)
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 17/02/2022 ore 13:37:14
Bell'articolo e bei commenti divertenti. Mi ritrovo completamente, un tempo il senso di colpo mi divorava oggi vivo la mia GAS con meno sofferenza e anzi, budget e compagna permettendo, mi diverte lasciarmi incantare da qualcosa di nuovo che poi compro o non compro ma comunque tiene viva quella fiammella di cui poi alla fine si parla
Rispondi
di spillo91 [user #17528]
commento del 17/02/2022 ore 17:00:20
Bastaaa con questi articoli!!! Altrimenti non comprerò più niente e mi toccherà mettermi a suonare davvero!
Rispondi
di 77casual [user #25849]
commento del 17/02/2022 ore 17:09:23
Ahahahahahahahahahaha
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 18/02/2022 ore 09:01:04
NON SIA MAI!!!
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 17/02/2022 ore 18:16:2
Io ne sono uscito. E la prova è che avevo ragione io. Mi spiego: negli anni ho venduto e comprato, più comprato che venduto. Chitarre, ampli, pedali. Adesso ho trovato "le cose giuste": con "sole" 8 chitarre e due ampli copro i miei gusti, pedali ne uso sempre meno perchè se ti soddisfa il resto non ne servono 100. E quindi quando cercavo la strato giusta, la PRS giusta avevo ragione io. Non ero pazzo. Ora che le ho trovate guardo al resto e non ho più tentazioni o sensi di bisogno. Non era GAS, era bisogno primario!
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 18/02/2022 ore 11:55:31
Questo tuo commento mi ha fatto davvero sorridere (in senso buono ovviamente) perchè scrivi io ne suono fuori con solo OTTO chitarre :) :) :)

Però sono d'accordo con te che quando trovi lo strumento davvero giusto la GAS si riduce sensibilmente
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 18/02/2022 ore 12:21:4
Beh ma è il minimo :)
Scherzo ma seguimi: una Les Paul, una Tele, una Strato, una PRS con P90, una washburn che ho da sempre che non suonavo più ma ho trasformato del tutto ma diciamo che è più affetto che altro. e siamo a 5. una acustica, una travel acustica per le vacanze. e siamo a 7. Poi mi sono concesso due vintage: una duo sonic fender e una melody maker gibson. Ops, 9 mi ero sbagliato :) Ma non ho accumulato 5 strato uguali, è per coprire sonorità e situazioni diverse. Per me ha senso!
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 18/02/2022 ore 12:25:20
Bellissima collezione di strumenti, complimenti! Suonali allo sfinimento
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 18/02/2022 ore 14:24:59
Grazie! manca solo una semihollow stile 335 a voler fare i pignoli!
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 18/02/2022 ore 21:21:50
In arrivo la decima.....
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 04/03/2022 ore 10:00:06
"quando trovi lo strumento davvero giusto la GAS si riduce sensibilmente"
...fino al successivo strumento giusto
Rispondi
di enricofra [user #29774]
commento del 05/03/2022 ore 09:00:11
Concordo pienamente.....e poi i chitarristi sono poligami
Rispondi
di antsonc [user #13494]
commento del 18/02/2022 ore 06:36:09
Io, durante il lockdown, ho ripreso a comporre musica mia, che si è evoluta con la necessità di accordature alternative, inoltre mi sono detto che avevo tutti strumenti con ponte fisso... Così ho preso una Variax con Floyd rose! Altro che pedalino da 39€ XD

Bell'articolo ma... "Didattica"??? :-D
Rispondi
di Pieroscarpone [user #49478]
commento del 18/02/2022 ore 06:36:52
C'è stato un tempo in cui ho avuto una passione sfrenata per i coltelli da "bushcraft", quando ancora si chiamava semplicemente "escursionismo in totale autonomia". Sono arrivato a possederne una ventina, affascinato dalla essenzialità della forma e dalla vastità del loro uso. Uno dopo l'altro, sempre più costosi e blasonati, alla ricerca del "Migliore".
Tuttavia, nelle uscite portavo con me di preferenza un umile coltello finlandese da operaio. E gli altri rimanevano a casa a farsi ammirare e, di tanto in tanto, spolverare.
Arrivato alla pensione, con la possibilità, finalmente, di poter iniziare seriamente a imparare a suonare la chitarra, conoscendomi mi sono detto: "Non fare come con i coltelli, neh!".
Dopo le prime due chitarre, economiche, seppur dignitosissime, il grande salto: un'acustica di liuteria e una Signora chitarra elettrica. Finanziate con la rivendita dei coltelli.
La strategia ha funzionato e intendo continuare ad applicala. Se voglio comprare strumenti e apparecchiature, prima devo liberarmi di qualcos'altro di pari valore. Anche il mio conto in banca e mia moglie sono contenti.

Rispondi
di alberto biraghi [user #3]
commento del 19/02/2022 ore 00:39:23
Un po’ di sobrietà perdinci, non fate i bambini, siate saggi, comprare troppe chitarre è da immaturi. Essú…. Prendete esempio da me: vai al link
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 19/02/2022 ore 00:57:29
Grazie Alberto, sei un esempio di frugalità!
Rispondi
di alberto biraghi [user #3]
commento del 19/02/2022 ore 09:42:00
Una qualità per cui sono notoriamente celebre.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 19/02/2022 ore 09:39:1
Sono sconvolto :) :) continuavo a scorrere in basso il file pensando: vabbè ora finisce, ma invece continuava ostinatamente a sparare modelli. Praticamente hai messo le mani su quasi tutta la storia delle 6 corde.
Rispondi
di alberto biraghi [user #3]
commento del 19/02/2022 ore 09:41:39
:-D
Rispondi
di Involt [user #51206]
commento del 20/02/2022 ore 18:53:4
Devo dire che la GAS é maestra di vita. Ti insegna cose che non puoi imparare in altro modo.

Quando vent'anni fa Gibson lanciò sul mercato la Les Paul Supreme, trovavo la Desert Burst irresistibile. Ma riuscii a resistere. Così, ho imparato un principio importantissimo: "Non cercare di comprare domani ciò che puoi ordinare oggi"

Adesso é introvabile :(.........
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 20/02/2022 ore 19:00:05
Stessa cosa per me con la Les Paul BFG che ai tempi non voleva nessuno: le prime usate si trovavano anche a meno di 600 euro
Rispondi
di ale088 [user #47622]
commento del 24/02/2022 ore 11:23:07
Eh sì la GAS fa soffrire ma ti fa sentire maledettamente vivo, è una forza propulsiva che ti spinge avanti con forza.
Poi, quando scopri quanti liutai ci sono in Italia (vai al link), le possibilità diventano infinite quando cominci a fantasticare su tutte chitarre che uno può farsi costruire per soddisfare la propria creatività...
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 04/03/2022 ore 06:47:08
Aver compagno al duol scema la pena
Dante, Inferno. canto IV
Rispondi
di Involt [user #51206]
commento del 18/03/2022 ore 06:57:4
Ed é per questo che i grandi produttori di chitarra hanno inviato tra noi degli infiltrati, che fingono di avere la GAS...
Rispondi
di Involt [user #51206]
commento del 18/03/2022 ore 07:06:35
Ho una chitarra blu stile Superstrat, ma é una chitarrina di poco prezzo, comprata anni fa, che ho modificato; e con tutte le modifiche non é che sia granché.

Ho un'Ibanez Blue Moon Burst, ma é troppo verde.

Ho una Gibson Les Paul Cobalt Burst, ma é troppo blu.

Da giorni ormai guardo insistemente la PRS SE Hollowbody Peacock blue: é del colore giusto.

La guardo e la riguardo...

Qualcuno mi ha suggerito che acquistare una CE 24 Blue Matteo potrebbe togliermi la tentazione, ma non so perché, é una soluzione che mi pare presenti qualche punto debole...

Con uno sforzo sovrumano la mano sinistra é riuscita ad afferrare l'indice della mano destra sul pulsante del mouse mentre il cursore si trovava su "aggiungi al carrello" ed a bloccarlo, ma non so quanto resisterà...

Vi prego, aiutatemi...
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 18/03/2022 ore 08:13:2
fai come il sommo Oscar Wilde, che a tutto riusciva a resistere, meno che alle tentazioni.
Rispondi
di Involt [user #51206]
commento del 23/03/2022 ore 20:53:37
Ecco... non avete voluto aiutarmi, e sono stato costretto a comprarla... cattivi... :..(

Arriva domani! :)
Rispondi
di DAME54 [user #53104]
commento del 23/03/2022 ore 22:18:44
Assolto con formula piena. Nessuno di noi oserebbe scagliare la prima pietra.
Rispondi
Altro da leggere
Paul Gilbert: perchè il blues è meglio del metal
Albert Lee: "Chi è un virtuoso?"
Albert Lee: "L'importanza della chitarra ritmica"
Nili Brosh: vivere da musicista
Nili Brosh: come promuoversi sui Social
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Billy Gibbons: "Schiaccio i bottoni e vediamo che succede!"
I miei assolo preferiti
1987: un assolo su una ballad hard rock
Chon: musica tortuosa e bellissima
Riverbero, l'effetto del momento
La frustrazione che ci mantiene vivi
Su Radiofreccia, le grandi chitarre di NEVER MIND THE BOLLOCKS dei Sex Pistols
L’analfabeta funzionale non molla mai
Yvette Young: identikit di una musicista meravigliosa
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato
In vendita la Gretsch White Falcon dei Foo Fighters
TAD Redbase: valvole contro la crisi
La straordinaria storia dei Pistole e Rose
I mini-robot Yamaha duettano con la tua musica




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964