DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Marshall MG 50 DFX
Marshall MG 50 DFX
di [user #18743] - pubblicato il

Quando il mercato di divide tra puristi della valvola e sperimentatori del digitale, il buon vecchio transistor rischia di scomparire, ma alcuni evergreen non passano mai di moda. L'MG50DFX mira a tenere alto il nome dei Marshall a stato solido.
Quando il mercato di divide tra puristi della valvola e sperimentatori del digitale, il buon vecchio transistor rischia di scomparire, ma alcuni evergreen non passano mai di moda. L'MG50DFX mira a tenere alto il nome dei Marshall a stato solido.

In un mondo che ormai pare dividersi tra "valvole valvole solo valvole" e simulazioni digitali sempre più realistiche e fantascientifiche, c'è ancora chi si affida al buon vecchio transistor. Per tanti motivi, tra cui spiccano economicità, praticità, semplicità e immediatezza d'utilizzo. Gli amplificatori a transistor "normali", senza grossi effetti speciali e con potenze adatte all'uso live, stanno diventando piano piano una parte minore nei cataloghi dei grandi produttori. Ma per fortuna, essendoci ancora una richiesta, ogni casa importante almeno una linea con questa caratteristiche la sta mantenendo.
L'ampli in questione è un Marshall, nello specifico un MG 50 DFX.

Marshall MG 50 DFX

Dico subito che ci cerca il suono Marshall dovrebbe rivolgersi ai valvolari della storica casa inglese. E poi, qual è il suono Marshall? Tra il Plexi e un Jubilee c'è qualche differenza! In ogni modo, questo della Marshall ha l'estetica, una abbastanza tipica risposta dei controlli dei toni, robustezza e solidità costruttiva. E sicuramente il suono aggressivo.
Andiamo avanti. L'ampli, fabbricato in India, è un 50 Watt con cono da 12 pollici, costruito su indicazioni della casa. Il suono è abbastanza tarato sui medi, bene (almeno per me). Il peso è di 16 chili, non pochi per un 50 watt a stato solido, ma come dicevo la struttura è molto solida, robusta. Inoltre l'ampli è un closed back, quindi c'è ulteriore materiale che appesantisce l'apparecchio (e che ne influenza il suono).

Abbiamo due canali con equalizzazioni separate (ottima cosa) e un master volume: specie nel clean, l'utilizzo del gain e del master volume ha influenze sensibili nel suono. Nel canale distorto si ha il controllo del contour in sostituzione dei medi.
Il pannello è completato da una piccola sezione effetti. Un controllo ci fa scegliere tra chorus, chorus più delay, delay e flanger, un potenziometro ne gestisce il volume e chiude il tutto un (davvero efficace) riverbero. Tutti gli effetti sono digitali. Un pulsantino ci ingrossa leggermente il suono generale. Si ha infine, sempre sul pannello anteriore, una presa per la cuffia che funge anche da line out fortunatamente "emulata" e direi anche benino. Possiamo quindi mandare il segnale direttamente dall'amplificatore a mixer, cuffie, registratori in maniera abbastanza credibile.
Sul retro, le classiche prese send & return, connettore per footswitch, ingresso per CD/MP3 ed è visibile una bella ventolina che si occupa di raffreddare la sezione finale dell'amplificatore.
Questo MG è molto silenzioso, la ventola si sente un pochino se non si suona, ovviamente il suo rumore non è percepito dal cono. Neanche con gli effetti interni inseriti si hanno fruscii e ronzii.

Andiamo al suono, che è poi il motivo principale che mi ha convinto a prenderlo.
Il pulito ha le caratteristiche che cercavo: abbastanza grosso e non chiarissimo, soprattutto con le Les Paul style (siamo lontani, per fare un paragone, dal Frontman 65). È forse la parte più "Marshall" dell'ampli.


I controlli non daranno mai grosse rivoluzioni sonore, pochi suoni, ma molto utilizzabili. Chi è in cerca di un ampli per fare funky o country potrebbe avere un po' di difficoltà. La cosa che mi interessa maggiormente è che risponde benissimo a pedali esterni, anche per via della sua silenziosità. Il volume è notevole ma soprattutto gestibile, si può suonare anche a volumi davvero bassi, non ci sono problemi, sia per il pulito sia per il distorto. Giocando con il gain e il master volume, si possono avere delle sfumature carine, non sufficienti da entrare nel territorio crunch ma per aumentare spessore del suono e risposta dinamica.



Il distorto. Meno versatile di altri concorrenti (leggi Peavey, Envoy o Bandit e in parte Laney LV-Tube Fusion), ha difficoltà con i bassi livelli di gain. Già sul "2" si ha un crunch bello sostenuto, specie con gli humbucker. Non consiglierei questo ampli a chi ci va molto piano con il gain e non vuole utilizzare unità esterne sul canale pulito.
I suoni più sostenuti sono a mio giudizio molto belli. Pochi, ma efficaci. Si arriva al "finto" thrash metal grazie al controllo del contour, ma i suoi territori secondo me sono altri, tipo un bel rock energico, hard rock classico, in parte rock blues (specie con i single coil). Il sustain e la compressione naturale lo rendono efficacissimo per le parti solistiche e nonostante le mie riprese (sicuramente poco professional) magari non lo mettano in evidenza, la pienezza timbrica nelle ritmiche c'è tutta.



Un mio paragone rispetto ai concorrenti (cito i più diffusi): il Fender Frontman ha dei puliti decisamente migliori, ma di contro è poco gestibile a bassi volumi e la distorsione è meno efficace. Il Peavey Envoy 40 watt ha maggiore versatilità sia sul pulito sia sul distorto, una migliore uscita emulata, ma ha un cono da 10 pollici ed è un po' più rumoroso. Non possiede inoltre le prese send & return. Il Peavey Bandit ha il cono da 12 e il S&R, ma potrebbe creare dei problemi in caso di trasporti continui, data la sua mole.

Come sempre, quanto detto va sempre inquadrato nella sua fascia di prezzo. L'ampli ovviamente non ha la dinamica e la complessità timbrica di un boutique da 4mila dollari, ma con dovuta sapienza nelle regolazioni, per un utilizzo casalingo, in sala prove e nei classici live da pub (dove il rumore dei bicchieri e le urla degli avventori  non è che poi fanno apprezzare le sfumature delle valvole e dei coni ricamati a mano) è secondo me perfetto. Ha tutto quello che serve per suonare in autonomia, dà tante soddisfazioni con pedali esterni.
La serie MG è forse un pochino più costosa dei concorrenti: credo che, oltre magari il nome, la solidità costruttiva abbia la sua influenza. In ogni modo, gli MG sono molto presenti nel mercato dell'usato.

Nota della Redazione: Accordo è un luogo che dà spazio alle idee di tutti, ma questo non implica la condivisione di ciò che viene scritto. Mettere a disposizione dei musicisti lo spazio per esprimersi può generare un confronto virtuoso di idee ed esperienza diverse, dando a tutti l'occasione per valutare meglio i temi trattati e costruirsi un'opinione autonoma.

Marshall MG 50 DFX
50dfx amplificatori marshall mg
Nascondi commenti     70
Loggati per commentare

recensione praticamente perfetta
di Zakk Fuckin' Wylde [user #5690]
commento del 24/06/2013 ore 08:05:09
ottimo prodotto per chi ha bisogno un pò di tutto e in determinati contesti !
ripeto:ottima recensione
Rispondi
Re: recensione praticamente perfetta
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 09:12:27
Grazie! Approfitto per aggiungere due cose : sabato l'ho suonato in live a volumi belli sostenuti, il suono non si è deteriorato e l'ampli ha risposto bene, anche in termini di proiezione sonora.
Aggiungo inoltre che le linee MG sono diverse, questa ha come cono un Eminence made in Usa.
Rispondi
ex possessore
di Viperpera [user #32585]
commento del 24/06/2013 ore 09:21:04
L' ho usato per circa 5-6 anni e credo sia un ampli ampiamente superato propio come concezione. Se si riesce a portarselo a casa usato ad un buon prezzo e non ci si può permettere altro ok, altrimenti meglio passare oltre. Allo stato attuale preferisco di gran lunga le emulazioni o i valvolari a basso costo
Rispondi
Re: ex possessore
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 09:42:5
ovviamente è una questione di gusti! le emulazioni in casa sono ottime, nei live emergono i limiti, specie di "presenza" sonora. Difficile ottenere un buon suono con pedali esterni. Come poi dicevo, l'ampli non è un boutique, si deve rapportare a quanto costa!
Rispondi
Re: ex possessore
di Viperpera [user #32585]
commento del 24/06/2013 ore 10:12:20
Chiaro, ma son comunque 360 euro e di prodotti in quella fascia ce ne sono molti :) Perchè dici che le emulazioni nei live vanno peggio rispetto a prendere un ampli come questo e microfonarlo? Sui pedali non mi pronuncio, usavo solo un wha ed un TS e quelli stanno bene su tutto
Rispondi
Re: ex possessore
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 10:19:10
Il prezzo nuovo è effettivamente alto. Ma si paga il nome e sicuramente una robustezza generale che difficilmente riscontriamo in ampli di pari fascia. non dimentichiamo che nel mercato dell'usato ( come poi ho fatto io ) questo ampli lo si trova a prezzi bassini...Quanto alle emulazioni, è chiaro che il mio giudizio parte dalla mia esperienza personale. Ma è certamente un opinione, contestabilissima! Nella maggior parte delle situazioni ( leggi live in pub, al chiuso ) è difficile che un ampli venga microfonato. Quindi la mia esigenza è trovare un ampli che "buchi" bene e che possibilmente non pesi e costi molto! E che risponda ai pedali, dato che io ne uso molti..Beato chi ne usa pochi!!
Rispondi
Re: ex possessore
di marcomo utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 13:50:55
Complimenti per la bella recensione.

E' un prodotto diciamo onesto io ho avuto la versione 30W che mi ha accompagnato per qualche anno poi l'avevo versato per prendere un classic 30 ...

Boh preferisco comunque i valvolari, a mio parere hanno una ricchezza sonora che i transistor per ragioni costruttive non possono riprodurre...(non linearità delle valvole, presenza trasformatore d'uscita...)

In ogni caso mi ricordo che rispondeva benino ai pedali anche quello....però secondo me ormai gli amplificatori a transistor sono vecchi di concezione e di suono...Gli emulatori digitali sono superiori più completi ed economici...

A proposito di questo ti volevo segnalare che qualche giorno fa è uscito un articolo di Gianni Rojatti che suona con una zoom G3...live... Te lo posto....

enjoy :-)

vai al link

Rispondi
Re: ex possessore
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 14:39:41
innanzitutto ti ringrazio. per quanto riguarda le valvole, lo dico sempre, sono più ricche ecc. Ma ci sono valvolari scarsini che non hanno tanta differenza con un buon transistor. Quanto alle emulazioni, rimango dell'idea che nei live soffrono. diverso il discorso del collegare roba tipo la zoom ad un impianto. li il risultato è spesso sorprendente! quando suonavo in feste di piazza, spesso collegavo la pedaliera direttamente al mixer. Il risultato era più che soddisfacente! il suono di rojatti era micidiale. Ma anche qui, la mano ( intesa come playing e regolazioni del tutto ) conta tanto. Se uno scarso suona con un vox ac30 avrà sempre un suono complessivamente peggiore di uno bravo con un transistors da 30 watt!
Rispondi
Re: ex possessore
di marcomo utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 15:19:4
--Ma anche qui, la mano ( intesa come playing e regolazioni del tutto ) conta tanto. Se uno scarso suona con un vox ac30 avrà sempre un suono complessivamente peggiore di uno bravo con un transistors da 30 watt! --

Parole sagge!! :-))
Rispondi
in effetti anche quando lo ...
di Deadwing utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 09:29:08
in effetti anche quando lo provai qualche anno fa non mi parve un oggetto fenomenale, fa il suo onesto lavoro diciamo..
in ogni caso ottima recensione!:D
Rispondi
Re: in effetti anche quando lo ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 09:43:2
grazie per i complimenti alla recensione!
Rispondi
Ho usato la testata in ...
di Farloppo [user #27319]
commento del 24/06/2013 ore 09:35:29
Ho usato la testata in un paio di live. Non é un valvolare ma mi aspettavo molto peggio... I distorti non mi sono piaciuti ma il pulito suona abbastanza pieno e digerisce bene i pedali (anche meglio dei marshall a valvole).
Rispondi
Re: Ho usato la testata in ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 09:44:06
è il motivo principale per cui l'ho preso : la risposta sui pedali. La trovo davvero buona.
Rispondi
Digestione pedali
di Claes [user #29011]
commento del 24/06/2013 ore 11:06:52
Anche a me sembra che transistor vada meglio che il valvolare per gestire parecchi pedali in catena. Della Marshall c'è l'antichissimo pre-ampli da rack (quello nero), a transistor ma anche quello a valvole - questi sono da usare puliti avendo un booster o distorsore. Cmq, dipende dalla chitarra che si usa (humbucker o single coil) e dal vivo col valvolare è preferibile andare a tutta birra con l'ampli a 11 sul volume per avere un sound crunch / distorto "naturale". Per registrare è utile avere sia un compressore + EQ rack - roba transistor ma costosa - è da essere soggetto a dibattito che non c'entra riguardo a questo ampli.
Rispondi
Re: Digestione pedali
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 11:13:42
diversi transitor li accettano bene, altri meno..sicuramente per me i valvolari con i pedali si comportano benissimo, quasi sempre. quelli che si comportano male sono la maggior parte degli ampli a modelli fisici..almeno per me. comunque, tanto dipende da gusti, usi, esigenze..
Rispondi
l'ho avuto...
di sibor [user #11654]
commento del 24/06/2013 ore 11:48:21
si l'avevo anche io il 100w pero'.... quello che dici e' tutto vero e francamente tra i transistors trovo sia tra i migliori. Il mio pero' a differenza di quanto dici era un po' rumoroso soprattutto sul canale distorto.... gli effetti poi li trovavo abbastanza efficaci anche in live a volumi piu' sostenuti. Secondo me e' un buon ampli se lo usi nei constesti citati... io ho avuto problemi con i potenziometri, dopo circa 3 mesi me li hanno sostituiti in garanzia poiche' gracchiavano ed addirittura uno non funzionava proprio piu'... a detta del tecnico autorizzato e' proprio un difetto di fabbrica di questi ampli... Vabbe' in ogni caso con 300/400 euro prendi un bel laney vc30 valvolare che non sara' il boutique degli ampli ma sicuramente meglio di un mg..... Comuque ottima recensione!!!
Rispondi
Re: l'ho avuto...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 12:03:22
al momento non ho avuto problemi, ne con i toni e ne con il rumore. in sala prove c'è una testata da 100w, anch'essa zero di questi problemi. forse sei stato fortunato. Quanto al laney, è vero, suonerà sicuramente meglio, ma diciamo comunque che il prezzo usato è in medio più del doppio. Va aggiunta eventuale manutenzione, peso..Sono scelte, economiche e non solo sonore!
Rispondi
Re: l'ho avuto...
di Capra_Poliuretanica utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 19:03:26
Si, è un difetto di fabbrica.
Avevano un Marshall MG nella sala prove in cui andavo col mio ex gruppo.
Ogni tanto era inutilizzabile per via dei potenziometri.
Li hanno fatti sostituire un paio di volte poi il tecnico ha detto di spippolarli 2 o 3 volte che sarebbe tutto andato a posto, almeno per un po' di tempo.
Effettivamente l'unica volta che è capitato a me, li ho spippolati con una certa energia ed il problema si è risolto.

P.S.
Spippolare.
Verbo di non so quale lingua delle lande padane che significa ruotare velocemente i potenziometri fino ad entrambi i fine corsa. :-)
Rispondi
io mi sono trovato varie ...
di fabiojay [user #20826]
commento del 24/06/2013 ore 11:57:52
io mi sono trovato varie volte (per necessità) a suonare con grande soddisfazione con un piccolo transitor h&k edition blue, microfonato... non so come suona questo marshall, ma questi transistor secondo me sono spesso troppo sottovalutati
Rispondi
Re: io mi sono trovato varie ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 12:09:20
concordo!
Rispondi
Ottimo articolo! Dal mio ...
di Headd_ [user #25164]
commento del 24/06/2013 ore 12:40:20
Ottimo articolo!
Dal mio punto di vista (indipendentemente dalla marca) gli ampli a transistor hanno dei pro e contro molto evidenti (così come li hanno i fratelli valvolari). Spesso e volentieri si riesce a mantenere un suono pulito portando l'ampli a volumi elevati ( ottima cosa per chi utlizza pedali), e lo stampo neutro in qualche maniera aiuta a mantenere vive le caratteristiche degli eventuali pedali utilizzati.
Ma per quanto riguarda OD e Distorsioni purtroppo non è cosa loro, a volumi bassi la rese è decente...ma a volumi alti li ho sempre trovati deludenti .
Quindi SI per i puliti , NEIN NEIN NEIN per od e dist.
Rispondi
Re: Ottimo articolo! Dal mio ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 12:53:30
Intanto grazie. Poi, direi che in media, la resa in OD di un ampli a valvole è superiore a quella di un transistor. Ma la media, non è sempre, quindi direi che ci sono delle eccezioni ( al di là se è questo o meno il caso! )
Rispondi
...ma qualcuno li usa?
di sibor [user #11654]
commento del 24/06/2013 ore 12:50:3
Forse era gia' uscito un articolo qui su accordo in merito..ma sti benedetti ampli a transistor qualche signor professionista li usa??? Cioe' c'e' qualche nome importante (piu' o meno...) che usa ampli a transistor??? Forse nel Jazz???? Boh sono curioso!!!!
Rispondi
Re: ...ma qualcuno li usa?
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 12:55:38
si, se ne parlò anche qui su accordo. i nomi sono "insospettabili". da page a bb king, tanto per dirne un paio.
Rispondi
Re: ...ma qualcuno li usa?
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 13:13:42
Hetfield ha usato per anni il Roland Jazz Chorus per le parti pulite nei primi album dei Metallica...ampli usato recentemente anche da Pat Smear nei Foo Fighters per registrare Wasting Light! Tra i davvero insospettabili invece segnalo Darrell Abbott dei Pantera che ha sempre usato Randall a Mosfet e Billy Gibbons che per registrare usava un piccolo Marshall Lead 12...quando la classe non è ....valvola!
Rispondi
Re: ...ma qualcuno li usa?
di sibor [user #11654]
commento del 24/06/2013 ore 17:02:08
su Darrell Abbott lo sapevo ma pensavo che i suoi Randall fossero valvolari... mah.. comunque e' proprio vero che forse a volte siamo un po' fissati con ste valvole... per carita' ho anche io un ampli a valvole, ma come si dice nei post sotto ho sentito anche io tirare fuori dei suoni pazzeschi da ampli alla quale non avrei dato 2 soldi...
Rispondi
Re: ...ma qualcuno li usa?
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 18:06:1
il lead 12 a parte il volume limitato, ha un timbro spettacolare!
Rispondi
Re: ...ma qualcuno li usa?
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 19:17:31
Vero, puro Marshall!
Rispondi
"non chiarissimo soprattutto con le ...
di NorwegianWood [user #18676]
commento del 24/06/2013 ore 13:26:57
"non chiarissimo soprattutto con le Les Paul style (siamo lontani, per fare un paragone, dal Frontman 65)"

"il Fender Frontman ha dei puliti decisamente migliori"

molti anni fa in un negozio provai questo e il Frontman prima serie 100 watt (doppio cono)
Cercavo un ampli con un buon pulito.
Per buon pulito intendo chiaro, molto a fuoco.
Tornai in quel negozio e acquistai il Frontman proprio perché IMHO ho trovato i puliti più convincenti !

Tu cercavi un tipo di pulito diverso da quello che cercavo io e lo hai giustamente trovato in questo Marshall !

Apprezzo non sai quanto i tuoi video, dimostri sempre quanto la giusta regolazione della strumentazione faccia la differenza.
Permettimi di aggiungere:
La giusta regolazione fa la differenza NON SOLO con strumentazione "non boutique" o, come dico io, "accessibile".
Ho sentito suoni pessimi pur con strumentazione di primissimo livello.
Ma ho anche avuto modo di ascoltare suoni pazzeschi da strumentazione che non avrei mai detto potesse essere in grado di produrli.
La tua firma del resto sintetizza la tua scuola di pensiero (che condivido appieno) e il tuo lavoro (che apprezzo tantissimo).
Il tuo lavoro è una bella quanto importante lezione a tutti, ovviamente me compreso.
Dimenticavo la cosa più importante: Gran tocco, come sempre! E' sempre un piacere ascoltarti.
Buona giornata
Rispondi
Re: "non chiarissimo soprattutto con le ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 13:36:38
Da ex ( uno dei primi !) possessore del Frontman, non posso che averne un buon ricordo! Per il resto, che dire. Ti ringrazio tanto, le tue parole mi fanno davvero molto piacere. E buona giornata a te!
Rispondi
Tra tutti i suoni mi ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 15:15:05
Tra tutti i suoni mi sono sembrati particolarmente credibili i crunch stile AC DC e il suono lead con la les paul, molto bello davvero!
Che dire, tanto di cappello come sempre, beato te che riesci a tirare fuori bei suoni con pochi soldi...
Rispondi
Loggati per commentare

Re: Tra tutti i suoni mi ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:09:3
:D comunque concordo, lead e ritmiche vanno bene, la les paul risponde alla grande! considera che la mia strato spinge molto poco...
Rispondi
Re: Tra tutti i suoni mi ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 19:24:44
"la mia strato spinge molto poco..." In effetti mi sembrava un pò scarica sui clean...che pick up monta?
Rispondi
Re: Tra tutti i suoni mi ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 20:00:16
sono dei wilkinson mod. 62, spinge il ponte ( è un mini humb ), manico e centro no. Scelta voluta però.
Rispondi
Ho suonato spesso il 100, ...
di aghiasophia utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 15:29:37
Ho suonato spesso il 100, stessa serie. Ottimo e onesto trattore. Come già ampiamente evidenziato, possiede un'elevata digeribilità connessa all'utilizzo di pedali esterni. Gli effetti di modulazione e ambiente lasciano un po' a desiderare, ma - come sottolineato - il rapporto qualità-prezzo è discretamente bilanciato in questo ampli.
Rispondi
Re: Ho suonato spesso il 100, ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:10:24
si, gli effetti vanno presi come un optional. anche se, con opportune regolazioni non molto invasive, possono dare qualcosa di buono
Rispondi
Opinione personale
di Dreamergia [user #20671]
commento del 24/06/2013 ore 15:43:26
Mi è capitato qualche volta di suonare questo ampli ma la versione da 100watt.
A me è sembrato buono sui crunch e distorti mentre non mi ha convinto il suo suono pulito, devo ammettere che il pulito dei Marshall valvolari non mi fa impazzire.
Direi quindi che è una buona soluzione economica per chi suona rock/hard rock ed affini, mentre per il blues o il jazz preferisco altro, sempre rimanendo in ambito transistor tempo fa mi fece un'ottima impressione un Hughes & Kettner Blonde Edition da 40W.
Rispondi
Re: Opinione personale
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:12:1
ovviamente, anche se economico, è pur sempre un marshall! specie nei transistor, è difficile ottenere buoni entrambi i suoni. A me serve un pulito scuro, per ottimizzare il lavoro dei pedali..rinuncio a qualcosa sul pulito, ma dal vivo lo uso davvero poco. quando serve, faccio un surplus di lavoro con i toni...
HK sono ampli carini, non amo la loro distorsione, ma sul pulito vanno bene.
Rispondi
Rispetto al digitale
di palets74 [user #34259]
commento del 24/06/2013 ore 16:07:44
Ho anche io l'impressione che un ampli a transistor "buchi" di più suonando in una band, rispetto ad un combo digitale.
Rimane il fatto che sono disponibili combo valvolari di qualità a un prezzo ormai paragonabile al transistor.
Ho avuto ad esempio un Laney LC15 che collegato ad una cassa 2x12 presente in sala prove, buttava giù i muri.
Rispondi
Re: Rispetto al digitale
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:02:06
in distorsione..perchè se vuoi puliti ad alto volume, il 15 watt valvolare non te li da!
Rispondi
Grande Giuseppe....bella recensione ...e grande ...
di alexmar [user #16019]
commento del 24/06/2013 ore 16:12:02
Grande Giuseppe....bella recensione ...e grande suono!!!!!soprattutto nelle mani....
Rispondi
Re: Grande Giuseppe....bella recensione ...e grande ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:03:59
mille grazie alex!
Rispondi
Penso che nella scelta della ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 16:12:27
Penso che nella scelta della strumentazione ci sia un confine oltre il quale il suono non conta più ed entra in gioco solo il feeling.
Io in tanti anni che suono ho provato di tutto, da qualche tempo a questa parte utilizzo i pedali sul canale pulito di un Fender valvolare ( più per convenienza che per libera scelta) e per quanto mi piaccia il suono che ne esce posso dire che la sensibilità ( che poi è quella che ci fa ottenere il tocco ) di un buon valvolare non ha paragoni, ecco perchè spesso molti sacrificano i propri risparmi per acquistare un certo tipo di strumentazione.
Proprio ieri sono andato a trovare un mio caro amico anche lui chitarrista, entrato in casa lo trovai che stava studiando un metodo ( spettacolare!) di Donato Begotti e mi disse:" toh, prendi in mano sta chitarra e dimmi che ne pensi del suono".
Premetto, la chitarra è una Music Man Silhouette Special, l'ampli è un Koch Multitone su cassone Koch 4x12, il tutto collegato ad un delay ed un boost della Vinteck.
Da questa esperienza posso affermare due cose:
la prima è che anche in appartamento con un valvolare si possono ottenere suoni molto soddisfacenti;
la seconda è che il mio modo di suonare purtroppo non era poi così incisivo come credevo perchè mentre con i miei pedali sul pulito del mio fender riesco ad ottenere con facilità un buon suono, su quel Koch ho scoperto di non essere poi così efficace come pensavo.
La differenza sta nel fatto che nel puro suono valvolare è più difficile ottenere il sound che desideriamo ma se ci applichiamo e portiamo questa sensibilità dello strumento a nostro favore, possiamo raggiungere livelli che non ci saremmo mai aspettati.
Io non mi infilerei in discorsi del tipo " ma B.B King o che so io usavano il transistor ecc ecc" perchè: A) di B.B. King ce ne è uno ed uno solo; B) non si può paragonare il suono che sentiamo in studio di registrazione o in qualche live su palchi enormi con impianti pazzeschi e fonici espertissimi.
Detto tutto ciò, io non posso e non voglio criticare chi sceglie transistor, digitale o che so io, penso che ognuno faccia delle sclete in base alle proprie esigenze e qui Giuseppe ha trovato ciò che cercava nell' MG50 della Marshall quindi va benissimo così però aggiungo che nel momento in cui si dovesse avere la possibilità di usare un certo tipo di strumentazione si potrebbero raggiungere livelli di soddifazione personale inimmaginabili e ricordiamo che il nostro modo di interpretare e suonare la musica cambia tantissimo in base al suono naturalmente ma anche al feeling sotto le dita.


...oggi sono in vena di commenti prolissi qui su People .... scusate ;P
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/06/2013 ore 16:27:52
certamente non e' che siccome bbking usa un transistor dobbiamo tutti precipitarci a comprare ampli a transistor, pero' c'e' poco da dire, se lui usa un ampli a transistor ed e' l'apoteosi dell'espressivita' e del feeling, vuol dire che col transistor ce la si fa quanto col valvolare ...
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:16:52
:-) sottoscrivo yaso!
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 17:18:31
Certo Yaso, se mi parli da ascoltatore della musica ti do ragione ma come ho precisato prima c'è un sottile linea oltre la quale il suono smette di avere rilevanza ed entra in gioco il feeling sotto le dita, inoltre quella è un'altra realtà dove la registrazione in studio o l'impianto professionale di un grande palco possono trasformare il suono; ecco perchè non mi sento di poter fare paragoni.
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/06/2013 ore 17:42:07
ritengo che ancora una volta si tratti di un tuo lecitissimo gusto soggettivo anche se comune forse alla maggioranza dei chitarristi, quindi piu' che apprezzabile .. personalmente non faccio differenze di massima fra i due approcci (pur possedendo e/o avendo a disposizione per il mio uso un po' di cose a valvole anche di un certo pregio), evidentemente non ne fa nemmeno qualche grande della chitarra...

certo in registrazione e con l'amplificazione sul palco qualcosa si puo' fare (anche se, in linea di massima, l'interazione di chi suona prevalente e' con l'ampli, non con l'elaborazione successiva) , pero' sarebbe strano se un vip girasse con un ampli scarso o inespressivo, perche' poi tanto lo "pompano" i tecnici..

Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 18:03:13
Beh certo, io parlo per la mia esperienza e le mie sensazioni ;)


Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 24/06/2013 ore 18:14:56
sono stato pesante? abbi pazienza... :-(
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 18:32:44
Ma no figurati ;)


ciao Yaso
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:16:29
io se avessi la possibilità, userei un twin per i puliti, un jcm800 modificato o un engl..ma : a non me li posso permettere, B non saprei dove metterli e come trasportarli C nei locale medio dove suono, le condizioni non farebbero notare tali sfumature e ricchezze timbriche. Con un ampli a valvole ci metto meno a trovare un buon suono ( quasi sempre, non sempre ). Ma non so, ho molta più soddifazione quando, come sabato scorso nel live, la gente ( chitarristi, ovviamente ) si sono complimentati per il suono!
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di xstrings utente non più registrato
commento del 24/06/2013 ore 17:26:56
Giuseppe, la mia non era assolutamente una critica sulla tua scelta tant'è che verso la fine del mio commento ho scritto che se tu hai trovato ciò che soddifa le tue esigenze allora hai fatto benissimo!
Ho solo voluto esporre alcune mie idee, tutto li ;)
Il mio era un ragionamento generale che non voleva soffermarsi sul tuo caso nello specifico ma che riguardava le motivazioni che possono spingere a fare certe scelte piuttosto che altre parlando espressamente di suono e feeling.
Rispondi
Re: Penso che nella scelta della ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 17:32:08
ma infatti non era mia intenzione "contestarti" ( e virgoletto molto! ) ..ero partito dal tuo spunto - tra l'altro che mi vede in parte anche condivisore, per dire che comunque, se mi regalassero un Engl lo terrei ben stretto :-) !!!
Rispondi
Articolo ben fatto e abbastanza ...
di Emmet_Ray [user #19787]
commento del 24/06/2013 ore 18:14:20
Articolo ben fatto e abbastanza onesto; ho usato per anni un mg100 dfx come muletto per i live più zingari e devo dire che non mi ha mai lasciato a piedi. Certo, non potrei mai paragonarlo a un Roland Jazz Chorus, vetta inarrivabile tra i transistor che ho avuto sotto mano...
Rispondi
Re: Articolo ben fatto e abbastanza ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 18:22:21
grazie! quanto al roland, ci ho registrato i pezzi finora incisi in studio con la con la mia band :-)
Rispondi
Tech 21
di _Spawn_ [user #14552]
commento del 24/06/2013 ore 20:53:49
da qualche settimana ho di nuovo il Trademark 60 in sala prove.
Da allora la Mesa Roadking è rimasta sotto la sua cover protettiva. Non perchè in assoluto il Tech1 sia meglio del Mesa ma perché mi trasmette quel non so che che è difficile spiegare a parole. Nel senso......è normale che che la Roadking con la 2x12 mi faccia la riga su un lato ai capelli ed abbia quella infinità di sfumature che non basta una vita a provare ma mj stupisce ogni volta che accendo il trademark e sento un combo 1x12 da 16kg a transistor che ruggisce e buca il mix in quel modo.
Ripeto la roadking è un'altra categoria ed è insensato fare un paragone ma questo combetto ha un non so che di magico dentro.
Rispondi
Re: Tech 21
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 24/06/2013 ore 21:07:30
guarda, non ho mai suonato il Roadking. Ma se avessi un Trademark me lo terrei strettissimo!
Rispondi
ottima recensione, molto accurata ed ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 24/06/2013 ore 23:51:15
ottima recensione, molto accurata ed esaustiva sotto tutti i punti di vista.
sono un ex possessore della versione testa+cassa da 100 watt; l'ampli mi ha seguito fedelmente per anni da piccolo e non mi ci son mai trovato male: digeriva benissimo i pedali sia sul canale clean che sul canale distorto (che sia esso OD1 o OD2), inoltre la simulazione (lo switch che ingrossa il suono) rendeva la pasta sonora accettabilmente simil-valvolare per la fascia di prezzo dell'ampli.
poi son passato alle valvola perché quello è il mio suono, altrimenti sarei rimasto tranquillamente con l'MG che si è sempre ben difeso.
un piccolo appunto: la serie che hai tu (e che avevo io) è la "vesshia" serie MG, la nuova fa' letteralmente ca**re
Rispondi
Re: ottima recensione, molto accurata ed ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 25/06/2013 ore 00:07:
intano grazie ! quanto alla serie, è vero. la mia non è l'ultima. è cambiato qualcosa, nei combo il cambiamento più grosso è nel cono, qui un Eminence, nei nuovi credo su specifiche marshall ( ho fatto un piccolo errore nell'articolo! ). l'ultima anche a me piace meno.
Rispondi
tubo..o non tubo....
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 25/06/2013 ore 12:29:0
Pardonnez moi,ho letto delle cose che mi incuriosiscono in questo lungo post,premetto che i Marshall a stato solido non mi piacciono nemmeno un pò,(ma queste sono naturalmente considerazioni personali),nell'inizio della bella recensione,leggo una frase tipo "o tutto valvole o simulatori,e poi ci sono i transistor" ma che significa? Voglio dire i vari strumenti che "simulano" alla fine vanno amplificati da qualcosa quindi o passano per un finale a valvole o passano per un finale solid state...
perciò non è che gli ampli a transistor sono "la terza via",in base alla mia esperienza,dato che uso entrambi i sistemi,direi che un amplificatore allo stato solido,se è progettato come si deve non ha molto da perdere in confronto ad un valvolare,l'unica cosa che mancherà sarà appunto il comportamento non lineare dei tubi a vuoto,e quindi certe armoniche introdotte,e la rettifica valvolare ( quando c'è) che secondo me fa la differenza,però su ampli S.S. fatti come si deve,la dinamica,la sensibilità,le sfumature del tocco, ci sono tutte,a palate direi!!
Dipende assai anche da cosa si suona,in certi contesti musicali, secondo me,queste differenze non emergerebbero comunque....io ho una testata da 40 watts di Gwynet che suona meglio di tutti i Fender che ho sentito "along my life",e quindi ho un ottimo termine di paragone,però quando uso la archtop dentro ad esempio un SR Jam150 non mi manca nulla,poi ho da poco un bellissimo Multiamp della DV Mark e qui si che si potrebbe aprire una bella parentesi....con questo credo che si siano abbattute tutte le barriere,provare per credere,quindi ad oggi,la diatriba Tube versus SS ha molto meno senso imho.Complimenti Giuseppe ,per le cose che pubblichi qua sopra !! :-) \,,,/
Rispondi
Re: tubo..o non tubo....
di Viperpera [user #32585]
commento del 25/06/2013 ore 14:43:29
in realtà secondo me la questione è più complessa, nel senso che dipende da cosa voleva fare il progettista. Ci sono ampli creati per avere un propio suono, altri fatti per scimmiottare un suono famoso, spesso valvolare, abbattendo i costi di acquisto e manutenzione. Mentre nel primo caso hai un ampli che può piacerti o meno, nel secondo avrai un ampli necessariamente un passo indietro alla controparte valvolare. Credo che l' eterna diatriba alla fine stia tutta qui e nelle aspettativve che uno ha.
Rispondi
Re: tubo..o non tubo....
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 25/06/2013 ore 16:47:
Beh aspettative è un parolone qui stiamo parlando di ampli nella fascia 300/600€,quindi o valvolari o solid state è roba economica che viene da laggiù,magari ottimo rapporto qualità/prezzo sulla carta,ma poi bisogna vedere se quello che ne esce fuori,dopo un paio di settimane d'uso,ti piace ancora :-) Io le aspettative le avrei se dovessi spendere dai 2000€ in poi.....allora sì che bisogna avere le idee chiare,altrimenti si resta col cerino in mano! Oggigiorno ci sono decine di proposte in questa fascia di prezzo,ne ho sentiti parecchi,e mi sembrano tutti molto simili,e con poca personalità direi...
Rispondi
Non facciamo mistificazioni, il suono ...
di dale [user #2255]
commento del 25/06/2013 ore 15:22:26
Non facciamo mistificazioni, il suono di B.B. è degli ampli Fender, poi ha usato molto anche i Lab Series che sono davvero grandi ampli con puliti eccezionali qui ce n'è uno:

vai al link

Ci farei un giro molto volentieri!

Non ha molto a che fare con il Marshall dell'articolo (giustamente, costa 1/4, ci mancherebbe), che io ho provato un paio di volte in una sala prove ma che ho abbandonato perchè suona davvero male, almeno per suonare blues, è davvero privo di dinamica.
Poi certo in giro ci sono bellissimi e dinamici transistor ovviamente.


Questo vedo che used va a 150 euro, bhè Giuseppe ha fatto dei miracoli comunque!Bravo!!
Rispondi
Re: Non facciamo mistificazioni, il suono ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 25/06/2013 ore 15:35:09
grazie per i "miracoli"! in ogni modo, ho specificato che per quel tipo di musica non va bene..anche se, lavorando molto di mani e punta di plettro, qualcosa di buono ne verrebbe fuori!
Rispondi
Non vorrei fare il guastafeste...però ...
di ANTOLO [user #10287]
commento del 26/06/2013 ore 14:41:02
Non vorrei fare il guastafeste...però non so per quanto potrà piacerti quando deciderai di usarlo dal vivo...Ho avuto il 100, suonava discretamente con i single coil ma solo a volume basso nella modalità OD1 (simulando un lieve crunch) ... suonandoci dal vivo: spariva nel mix, non digeriva gli effetti di modulazione, zero dinamica..medi assenti. E'un ampli adatto alle prove in saletta, robusto e pratico ma lo consiglierei solo per sfruttarne la cassa come cabinet aggiuntivo!
un consiglio: dai una ripassata alle saldature del footswitch e se puoi anche del cono!
ciao!
Antolo
Rispondi
Re: Non vorrei fare il guastafeste...però ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 26/06/2013 ore 15:33:18
questo è un estratto video, ho suonato dal vivo sabato scorso. é andata benissimo...ci ho collegato : dynacomp, tubescreamer clone, sd1 boss, artec soloist distortion, marshall regenerator modalità phaser, chorus danelectro e delay dd7 boss..

specifico che quello con diverse modalità di overdrive non è come quello mio. cambia, soprattutto il cono.

estratto video live : vai al link
Rispondi
mmm, dal suono del video ...
di ANTOLO [user #10287]
commento del 26/06/2013 ore 16:25:42
mmm, dal suono del video non si evince molto! se ti ci trovi bene è ok!
Rispondi
Re: mmm, dal suono del video ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 26/06/2013 ore 16:59:28
bè, comunque neò video si sente che non sparisce nel mix..uso una chitarra con humb, distorsioni anche trattate con il chorus..comunque, ripeto, è diverso dall'ampli che usavi tu!
Rispondi
Re: mmm, dal suono del video ...
di ANTOLO [user #10287]
commento del 26/06/2013 ore 21:50:1
Si, ha qualcosa di diverso, l 'ho sentito qualche volta da un ragazzo con cui condividevo una saletta molti anni fa. In sostanza l'mg110dfx ha in più la possibilità di settare i due canali in due modi differenti. Se non ricordo male Clean-crunch e od1-od2.
NON VOGLIO smontare il tuo ampli, il mio l'ho regalato a mio figlioccio per iniziare a suonare e con la sua strato squier suona pure meglio che con la mie tele e jaguar fender !!
So bene che si tratta di combinazioni...però a me i marshall (esclusi i bluesbreaker) valvolari o trans. continuano a non sembrare ampli "musicali"
ciao!
Rispondi
Re: mmm, dal suono del video ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 26/06/2013 ore 22:06:5
ma figurati! so che non sto usando un twin ricamato a mano, ma..a me i marshall piacciono, forse tutti esclusi i bluesbreaker! scherzo ovviamente! quello che voglio dire, è che il rapporto q/p è buono e con la cura nei settaggi, si possono ottenere suoni credibili per i generi adatti all'ampli. non da farci un disco o un live con clapton, ma per un live in un pub della provincia bolognese, vanno alla grande. avrei avuto gli stessi applausi con un Dr Z. o con un Bassman!
Rispondi
Altro da leggere
Amped 1 è l’amplificatore universale da pedaliera di Blackstar
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 2
Blackstar St. James: 50w non sono mai stati così leggeri
Spark Mini: ampli smart Positive Grid in miniatura
Line 6 Catalyst: il digitale torna combo
Classe-I: un doppio classe-D?
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964