DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Walrus Eons: tutte le sfumature (più cattive) del fuzz
Walrus Eons: tutte le sfumature (più cattive) del fuzz
di [user #116] - pubblicato il

Eons è il fuzz Walrus Audio con cinque tipologie di gain, equalizzazione attiva e controllo per il livello della tensione.
Vedere un caprone impresso sulla scocca di un fuzz non lascia dubbi: il suono sarà di quelli grossi, rombanti. Con Walrus, si spinge oltre e acquista anche una versatilità impressionante grazie a sistemi di clipping commutabili e la possibilità di sovralimentare o “affamare” il circuito per infinite sfumature sonore.

Eons è il nome del fuzz più flessibile di casa Walrus Audio, con all’interno un mix di silicio, germanio e LED, equalizzazione a due bande e tutto il sound compresso, graffiante, ingombrante che ci si aspetta dalla categoria.



Ora vetroso, ora estremamente pastoso, poi fortemente dinamico e infine compresso all’estremo. L’Eons mette a disposizione del musicista una tavolozza sonora notevole, che ogni amante dei fuzz saprà esplorare con soddisfazione confrontandosi con un pannello dei controlli decisamente approfondito.

Oltre ai potenziometri di Volume e Gain, l’Eons dispone di un’equalizzazione attiva a due bande, con controlli di Bass e Treble per tagliare o enfatizzare gli estremi di banda a piacimento, fino a far emergere la gamma media di conseguenza o affossarla in una pesante V.
Un selettore rotativo Mode consente di scoprire cinque sonorità differenti da cui partire a modellare il proprio suono, ottenute attraverso diverse combinazioni di diodi LED, al silicio e al germanio per gli stadi di gain.

Walrus Eons: tutte le sfumature (più cattive) del fuzz

Tra le diverse sfumature, il clipping al silicio in prima posizione offre un tono classico da fuzz vintage, con una buona dose di distorsione e compressione. Una seconda versione di clipping al silicio fornisce una spinta sui bassi per un timbro ancora più ingombrante nel mix. Il germanio in terza posizione genera una risposta più morbida e reattiva, ma non per questo meno “cattiva”. Il LED in quarta posizione garantisce invece un’impronta moderna e dinamica, con una leggera smussatura sugli acuti. Infine, una configurazione con hard clipping al silicio miscelati a LED e un soft clipping al silicio spinge il circuito all’estremo, con gain in quantità, compressione, e aggressività naturale.
In ultimo, una manopola dedicata al voltaggio permette di regolare l’alimentazione interna da 3 fino a 18 volt, raccogliendo così sfumature estremamente diversificate dal sag di un circuito sottoalimentato compresso e sgranato al carattere organico e ricco di headroom in stile overdrive di un voltaggio maggiorato.

Nel secondo video, Walrus condivide una demo dal respiro più tecnico con un focus sulle diverse sonorità ottenibili.



L’Eons, fuzz a cinque stati di gain con un circuito a dir poco elaborato per la categoria a cui appartiene, entra nel catalogo Walrus con l’autunno 2022, può essere visto sul sito ufficiale a questo link ed è disponibile in Italia con la distribuzione di Face.
effetti singoli per chitarra eons ultime dal mercato walrus audio
Link utili
Eons Five-State Fuzz sul sito Walrus Audio
Sito del distributore Face
Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
Le Ibanez elettriche diventano ukulele (e fanno impazzire Paul Gilbert)
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
Cabinet inedito e Celestion al neodimio per l’Orange Rockerverb più leggero che mai
Costruisci il tuo Korg Power Tube Reactor valvolare
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Il punch degli AC/DC in un pedale
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964