CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
I Patch Cable EBS diventano High Performance
I cavetti piatti di EBS ricevono un nuovo progetto per una performance superiore con un ingombro minimo in pedaliera. Continua...
di redazione [user #116]
1
EBS Professional Bass Equipment: piccoli ma potentissimi
Negli ultimi anni l’amplificazione del basso ha inseguito un trend in cui l’imperativo sembra essere quello di sgravare i bassisti dall’onere di trasportare cabinet, combo e testate gigantesche, monolitiche e pesantissime. Il tutto senza rinunciare, ovviamente, alla massima cura per la qualità. Innovatore importante in questo campo è la svedese EBS Professional Bass Equipment, da oltre un trentennio è dedita alla progettazione e realizzazione di amplificatori, casse e pedali effetto da basso. Vediamo le novità presentate al NAMM Show 2019. Continua...
di redazione [user #116]
0
EBS Black Haze: basse e balance a tutto spiano
La distorsione potente e profonda del Black Haze è l'ideale per i bassisti che intendono ingrossare le proprie linee per fornire ciccia e ricchezza anche alle formazioni più scarne. Bello con le dita, superbo col plettro, si siede sul fondo del mix senza infastidire i solisti. Continua...
di Jacobass86 [user #46209]
0
EBS Drive Me Crazy: un ruggito dalla Svezia
Buono per chitarra, più che gustoso per basso, il Drive Me Crazy è un overdrive aggressivo con la versatilità di tre modalità di funzionamento che adattano il low-end a qualsiasi contesto. EBS Sweden lo ha progettato appositamente per la linea di effetti Blue Label, e noi ve lo facciamo ascoltare al lavoro. Continua...
di Jacobass86 [user #46209]
0
Blue Label: tre overdrive per tutte le stagioni da EBS
EBS infonde la propria esperienza sul campo degli effetti per basso all'interno di una gamma inedita di tre overdrive per chitarra. Il The Drive, il Black Haze e il Drive Me Crazy vanno dalle saturazioni leggere e trasparenti a quelle più moderne e hanno un occhio di riguardo per la definizione dei bassi. Continua...
di redazione [user #116]
6
EBS testa il MultiComp Studio Edition
Il musicista francese Pascal Mulot ha portato il MultiComp davanti alla telecamera nella sua versione Studio Edition per regalare una panoramica dettagliata delle possibilità offerte dall'ultima evoluzione del compressore svedese per basso elettrico, tra modalità Multi Band e simulazione valvolare. Continua...
di redazione [user #116]
0
EBS in Italia con Gold Music
Lo storico marchio svedese specializzato in effettistica e amplificazione per basso inaugura nel 2015 la collaborazione con il distributore italiano Gold Music. Il nuovo canale lo vedrà al fianco di brand come Hughes & Kettner, EMG, Dean e T-Rex. Continua...
di accordo.it srl [user #3672]
0
Namm 2014 - EBS
Dalla fredda Svezia alla sempreverde California, per il Namm Show 2014 EBS ha portato una nuova testata da 500 watt dalla voce classica ma dalla versatilità eccezionale e un pedale fuzz-distorsore capace di personalizzazioni estreme sul timbro. Continua...
di redazione [user #116]
0
MM 2013: EBS
È di pochi mesi fa la notizia riguardante una collaborazione iniziata tra i tecnici EBS e il bassista Billy Sheehan con lo scopo di dar vita a un overdrive signature del virtuoso a quattro corde. L'EBS Billy Sheehan Signature Drive arriva per la prima volta in Europa con il Musikmesse 2013 di Francoforte. Continua...
di redazione [user #116]
0
EBS Billy Sheehan Signature Drive
Il bassista ha collaborato a stretto contatto con EBS per dar vita a un overdrive signature con compressore e loop integrati. Per preservare la definizione del suono in ingresso, il pedale basa il suo funzionamento sulla miscela del segnale distorto con quello clean. Continua...
di redazione [user #116]
0
EBS Multi Drive, growl di qualità
Michele Costabile scrive "Suono il basso con un gruppo di rock-blues antico (Cream, Doors e similari) e mi serviva un qualche scatolino per avere quel suono da Cream dal vivo, un effetto dato che uso l'ampli che suoniamo prevalentemente in sala prove, quindi con l'ampli che c'è (di solito un Laney). L'overdrive per il basso, però, è un genere difficile, anzi non credevo fosse così difficile. Ci vuole un prodotto specifico, che salti alcune frequenze in modo da non macellare lo strumento. Una distorsione che funziona sulla chitarra può disturbare l'orecchio e lo stomaco se applicata al basso, simili all'oscena pernacchia di un ingresso del computer saturato dal pre di un basso attivo come il mio BB604. La distorsione sbagliata dà un suono troppo fangoso, privo di struttura, che sparisce nell'insieme del gruppo fino al punto che non riesci quasi a sentire cosa stai suonando." Continua...
di cosmic [user #3867]
4
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
CabClone: il simulatore di cabinet Mesa Boogie prende gli IR
Eko VT380: pregi e difetti
Jack White confessa: "erano chitarre insuonabili" e la Wolfgang divent...
TC miniaturizza gli ambienti con TonePrint
Chitarra ritmica Metal: nello stile dei Meshuggah
TV Jones e Tyler Sweet spiegano la Smoke di Brian Setzer
Colombo Novanta: distorsore in stile Marshall JCM900
L’ultima Rarities del 2019 è una Strat Thinline con top fiammato
Gibson Custom Shop: la rivoluzione di Tom e Sergio
Stratocaster Tokai made in Japan: che gran confusione
Super Black: versatilità americana a pedale
Quadriadi tra Accordi e Arpeggi
SAM Systems Integral: un modo originale di microfonare l'ampli
Baby Audio Super VHS, il nuovo plugin per gli 80s lover
RME svela la nuova Babyface Pro FS

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964